Grande lutto per il teatro italiano: addio a Paolo Poli, “un artista eclettico e sperimentatore”

L'attore fiorentino è scomparso ieri sera a Roma, all'età di 86 anni, dopo una lunga malattia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

paolo-poli

ROMA – “La scomparsa di Paolo Poli è un grande lutto per il teatro italiano. Con lui se ne va un artista eclettico e sperimentatore che ha brillato nel teatro, nel cinema e nella musica. Nei sui spettacoli ha sempre saputo conquistare il pubblico con la sua pungente ironia, la sua vivacità e la capacità di interpretare molti personaggi in modo innovativo e nel rispetto della tradizione del grande teatro classico. Un pensiero affettuoso alla sorella Lucia e a tutta la famiglia”. Così il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ricorda l’attore fiorentino scomparso ieri sera a Roma, all’età di 86 anni, dopo una lunga malattia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»