Elezioni a Hong Kong, alle forze ‘anti-Pechino’ il 90% dei seggi. Carrie Lam: “Ascolteremo con umiltà”

Secondo la governatrice, questo risultato riflette anche "l'insoddisfazione delle persone per la situazione attuale e i problemi radicati nella società"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha detto che il governo “rifletterà in modo umile e serio” e che “ascolterà tutti i settori della società”, a seguito dei risultati delle elezioni di ieri, che hanno visto un’affermazione della forze di opposizione.

Stando all’emittente radiofonica locale Rthk, lo schieramento democratico, che riunisce tutte le forze a favore del mantenimento dell’autonomia dell’ex colonia nell’ambito della formula “un Paese due sistemi”, si è aggiudicato 388 seggi su 452, circa il 90 per cento. Le forze pro-Pechino controlleranno ora solo un distretto dei 18 della città.

Secondo la governatrice, questo risultato riflette anche “l’insoddisfazione delle persone per la situazione attuale e i problemi radicati nella società”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»