Il branding di un marchio: la risposta emotiva che un’azienda susciterà nei propri clienti

L’identità visiva di ogni realtà imprenditoriale e commerciale è sin dagli albori identificata attraverso dei loghi che riportano alla mente del futuro compratore le merci del brand
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il branding è una forma di marketing che coinvolge attivamente la formazione di ogni marchio. Esso è ciò di cui qualsiasi azienda ha bisogno per farsi notare e raggiungere il proprio pubblico di destinazione. Questa strategia è ciò permette di trasformare un nuovo cliente in un cliente fedele e assiduo, che diventerà anche un vero e proprio ambasciatore del marchio. È ciò di cui si ha bisogno per distinguersi, avere un impatto e far crescere ulteriormente l’attività della società.

L’identità visiva di ogni realtà imprenditoriale e commerciale è sin dagli albori identificata attraverso dei loghi che riportano alla mente del futuro compratore le merci del brand. Ma oggigiorno il branding è molto più di un semplice logo, o anche di una singola identità visiva: è la risposta emotiva che un’azienda susciterà nei propri clienti. Il marchio dipende da come le persone percepiscono tale attività. In altre parole, il marchio non è solo un nome, ma un’azione.

Quando si crea un logo si sta marchiando il brand. Quando si sviluppa lo stile di comunicazione del marchio si sta facendo il branding. Tutte le azioni intraprese per costruire il tuo marchio e per far accrescere la sua autorevolezza e pubblicità nel tempo, in breve, sono azioni di branding.

Migliora il tuo branding per accrescere il tuo marketing

Di regola, tutti i prodotti, qualunque essi siano, hanno una longevità limitata. Ma quando sono ben gestiti, i marchi resistono. Una volta definita l’identità del tuo marchio, sarà molto più facile stabilire una strategia di branding per svilupparlo.

I tuoi clienti target sono i tipi più propensi a leggere i cartelloni pubblicitari sul lato dell’autostrada o sono piuttosto sedotti dai filtri e dai video di Snapchat su YouTube? La tua strategia può includere più canali di comunicazione, soprattutto a seconda dell’età media degli utenti, ma fai attenzione a non esagerare. È il marketing dunque che ti consente di generare lead e fare vendite, ma il marchio è la base su cui costruirai la tua reputazione e fidelizzerai i tuoi clienti.

Sviluppa il tuo marchio attraverso il branding

Ricorda che il marchio una volta nato deve crescere. Anche se all’inizio può intimidire, data la quantità di pianificazione e cose da mettere in atto, è anche molto soddisfacente. Invece di lasciare che gli altri raccontino la tua storia, prendi le redini della tua strategia aziendale. Se ti senti perso nel processo, ricorda che puoi sempre chiedere aiuto. Una volta che hai capito cosa vuoi ottenere con il tuo marchio, contatta un grafico professionista che può dare vita alle tue idee. Oppure rivolgiti al web, che da potenziale nemico, ad oggi risulta un perfetto alleato nel marketing aziendale.

Il web to print, infatti, attraverso tool per il disegno online, con le guide apposite, rende facile e intuitivo la creazione di un logo anche per chi non ha alcuna dimestichezza con i programmi di grafica. È il caso di Stampa Print ad esempio, azienda mantovana, che nello sviluppo del branding delle società clienti trova la sua ragione di essere.

Sviluppo del logo e del Payoff più adatto

Il logo è il simbolo distintivo di ogni azienda, ciò che la identifica e, insieme al Payoff, esalta i valori del brand e la mission aziendale, richiamando costantemente servizi e prodotti diversi da la concorrenza.

Creare un logo o un marchio significa trasmettere appeal, è nella società odierna dove simboli e ideologie diventano sempre più importanti agli occhi del pubblico e giocano un ruolo chiave nel determinare l’identità aziendale, questo processo appare indispensabile. Creare un logo aziendale significa comunicare l’unicità del marchio o del prodotto attraverso un’identità visiva, un’identità che deve essere presentata con forza e stile e che deve essere associabile in modo semplice ed immediato.

Lo studio e la creazione di un marchio aziendale è un processo che tiene conto di diversi parametri. Gli studi sul colore, ad esempio, sono una parte fondamentale del processo creativo: descrivono emozioni e valori, e fare la scelta giusta richiede la conoscenza dei significati ad essi associati. Un uso creativo e appropriato dei colori aiuta a definire i valori e la missione di un’azienda. Tutto questo ovviamente vale non solo per i loghi ma per la creazione dell’intero look coordinato, (immagine coordinata) di un’azienda.

Una volta trovato il giusto logo, associato con il Payoff più adatto, la brand identity del marchio è definita e la moltitudine di vie pubblicitarie può iniziare ad intersecarsi. Magliette brandizzate, penne, agende, cartelloni pubblicitari e brochure, così come le pubblicità sul web e l’influencer marketing.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»