Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Adam e Ramy, eroi dello scuolabus di Crema: “Da grandi vogliamo fare i carabinieri”

I due studenti delle medie sono stati ospiti a 'Che tempo che fa' su Rai 1 e hanno detto che da grandi vorranno far parte dell'Arma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.facebook.com/chetempochefa/videos/269886420587024/

ROMA – Adam e Ramy sono i due studenti eroi che hanno salvato i compagni dall’uomo che li aveva sequestrati nello scuolabus e che voleva dare alle fiamme il mezzo. Ieri sera, gli studenti di Crema, sono stati ospiti a ‘Che tempo che fa’ e Fabio Fazio li ha fatti incontrare con i carabinieri che hanno ricevuto le loro chiamate. I ragazzi, infatti, con molto coraggio, hanno avvertito le forze dell’ordine che sono riuscite ad intervenire prima che l’uomo desse alle fiamme il bus con a bordo 51 studenti delle medie.

Leggi anche: Bussetti alla scuola Vailati di Crema: “Siete esempio di coraggio”

“Come hai fatto a mantenere il sangue freddo?” chiede Fazio ad Adam, e il ragazzino, visibilmente emozionato gli dice: “Non lo so. Era quello che dovevo fare”.

I due hanno detto in diretta che da grandi vorranno fare i carabinieri. “La stoffa ce l’ha!”, dice uno del”Arma che aggiunge: “Questa storia ci insegna che siamo sempre a disposizione dei cittadini che ci troveranno sempre”. 

“Ma non volevi fare il calciatore?- obietta Fazio ad Adam- Quello mica è un lavoro”, risponde sicuro il ragazzo.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»