Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Formazione e legge 38, esponenti Siaarti nei tavoli ministeriali

Grande soddisfazione per la designazione di Giarratano e Marinangeli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Due importanti nomine hanno coinvolto la Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e terapia Intensiva nella figura del prof. Antonino Giarratano e del prof. Franco Marinangeli. Il presidente Siaarti è stato infatti nominato quale membro del Tavolo tecnico per l’approfondimento delle tematiche relative alla programmazione, alla ricerca e alla formazione nell’ambito della disciplina medica di anestesia e rianimazione (istituito come da decreto del Capo di Gabinetto del Ministero della Salute del 4 novembre 2021).

Franco Marinangeli (negli ultimi tre anni coordinatore dell’Area Culturale Dolore SIAARTI), è invece stato designato nella Sezione specifica per l’attuazione dei principi contenuti nella legge 38.2010 all’interno del Comitato Tecnico Sanitario del Ministero della Salute. SIAARTI “ringrazia il Ministro della Salute e le Istituzioni ed esprime contestualmente la propria soddisfazione per le due prestigiose nomine, che vanno a sottolineare la qualità del contributo che gli anestesisti-rianimatori italiani offrono laddove siano necessarie competenze specifiche per assicurare una visione approfondita e lungimirante sia nell’ambito formativo e programmatorio, che nell’ambito delicato delle cure palliative e del dolore cronico” conclude la nota.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»