Corea del Nord: “Pronti a cancellare Usa dalla faccia della Terra, vogliono attaccarci”

Sul quotidiano del Partito dei lavoratori è uscito il documento "Piano di guerra biochimica contro la nazione coreana sotto attacco" con nuove accuse agli Usa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Continua l’alta tensione tra Corea del Nord e Stati Uniti. Già una decina di giorni fa, per bocca del viceministro agli Esteri Han Ryol, il regime di Pyongyang si era detto “pronto alla guerra” nei confronti degli Usa, se fossero proseguiti gli “attacchi preventivi” e le “manovre spericolate” di Donald Trump. Oggi arriva un’uscita ancora più pesante, che suona come un vero e proprio monito a Washington: “Siamo pronti a cancellare gli Usa dalla faccia della terra“, si legge in un passaggio di un documento pubblicato sul Rodong Sinmun, il quotidiano ufficiale del Partito dei Lavoratori. Perchè quest’invettiva e queste intenzioni apocalittiche? Perchè nel documento si sostiene il fatto che gli Stati Uniti starebbero pianificando “un attacco con armi chimiche contro il Paese” e sarebbero intenzionati a “infliggere alla nazione coreana un orribile disastro senza precedenti”, come del resto dice il titolo stesso del documento, “Piano di guerra biochimica contro la nazione coreana sotto attacco” finito sul giornale.

Di qui, le parole durissime alla volta di Trump. E le minacce concrete: le “forze rivoluzionarie” si dicono infatti pronte ad affondare “con un solo colpo la portaerei Usa a propulsione nucleare” Carl Vinson, inviata da Trump verso il 38esimo parallelo e in arrivo a giorni, che viene definita nel documento “un gigantesco animale”. Tale distruzione sarebbe “da esempio per dimostrare la nostra potenza militare”. Quanto al ‘piano’ di attacco degli Stati Uniti, la Corea del Sud sostiene che  le forze americane stanziate in Corea del Sud avrebbero recentemente portato nel porto di Busan “attrezzature per cercare di portare avanti il Piano Giove”, Jupiter Plan, ovvero “una guerra biochimica contro il nord”.

LEGGI ANCHE:

Corea del Nord: “Se gli Usa lo vogliono, sarà guerra. Noi siamo pronti”

Nord Corea, la Cina sospende i voli per Pyongyang

Corea del Nord, Razzi: “Kim Yong Un non è un pazzo, vuole la pace”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»