Dantedì, versi di Paolo e Francesca su Palazzo del Podestà a Rimini

Dante alighieri paolo francesca
Le frasi del celebre episodio della Divina Commedia saranno proiettate in tante lingue dal tramonto fino all'alba
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – I versi del celebre episodio di Paolo e Francesca proiettati in tante lingue, dal tramonto all’alba, su Palazzo del Podestà. Così Rimini festeggerà il Dantedì tra domani e dopodomani. A campeggiare sulla parete saranno infatti le performance dei cento studenti di ventuno Università dei cinque continenti che l’8 marzo hanno abbracciato il mondo live streaming con i versi di Francesca da Rimini recitati nella lingua del loro paese. E cioè da Adelaide, Amsterdam, Barcellona, Bologna, Buenos Aires, Ekaterinburg, Friburgo, Gottinga, Johannesburg, Los Angeles, Madison, Madrid, Mariupol, Msida, New York, Paris, Pesaro, Quito, Ravenna, San Marino, San Paolo, Santiniketan, Shanghai, Siena, Toronto.

La maratona poetica planetaria trasloca dunque, per una notte, nel centro della città di Francesca: Rimini. Un abbraccio, “quanto mai distanziato, ma tanto giovane e forte, all’insegna della speranza, della bellezza e della libertà di cui il mito di Francesca è rappresentazione esemplare”, spiegano gli organizzatori, del Centro Internazionale di studi Francesca da Rimini. Le scuole potranno seguire qui in qualsiasi orario le performance complete.

LEGGI ANCHE: Bologna, operai trovano un teschio umano in un canale al Parco Nord

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»