Regioni, Iacop: “Con nuovo Senato, rivedere il sistema delle Conferenze”

TRIESTE - "Il sistema delle Conferenze va rivisto ampliando le sedi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FVGTRIESTE – “Il sistema delle Conferenze va rivisto ampliando le sedi di cooperazione orizzontale con il nuovo Senato“. Questo in sintesi il ragionamento che Franco Iacop, coordinatore della Conferenza dei Consigli regionali e presidente dell’Assemblea del Friuli Venezia Giulia ha sviluppato nel corso dell’audizione alla Commissione bicamerale per le questioni regionali, che ha avviato un’indagine conoscitiva sul sistema delle Conferenze alla luce della riforma costituzionale.
“E’ stato un confronto molto utile – ha affermato il presidente Iacop – e riteniamo che le Conferenze debbano rimanere, rivedendone funzioni e ruolo rispetto a quello del nuovo Senato. Vanno rafforzati, considerando i tempi del procedimento legislativo e i doppi incarichi dei senatori-consiglieri, i presidi orizzontali della cooperazione con il sistema territoriale. In questo, la Conferenza dei Consigli regionali potrebbe costituire un importante e utile collegamento tra il Senato e le Assemblee regionali per il coordinamento sulle politiche legislative regionali”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»