Mafia, Bonafede ripristina il 41bis per Zagaria: il boss in carcere a Milano

Da questa mattina il detenuto si trova nella Casa di reclusione di Milano Opera
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, accogliendo le proposte espresse dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha firmato oggi pomeriggio il decreto con il quale viene ripristinata l’applicazione del regime speciale previsto dall’art.41bis dell’Ordinamento Penitenziario nei confronti di Pasquale Zagaria.

Da questa mattina il detenuto si trova nella Casa di reclusione di Milano Opera, con provvedimento firmato dal magistrato di sorveglianza di Brescia, competente per territorio. L’istituto e’ stato individuato dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, come previsto dal decreto-legge n. 29/2020 approvato dal Consiglio dei Ministri nel maggio scorso, che consente al Dap di comunicare alla magistratura di sorveglianza l’eventuale disponibilita’ di strutture penitenziarie o di reparti di medicina protetta in cui il condannato puo’ scontare la pena con l’adeguata assistenza sanitaria.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»