hamburger menu

Bologna, tassista ‘rosa’ raccoglie e dona fondi contro la violenza sulle donne

Roberto 'Redsox' Mantovani consegna 8mila euro alla Casa delle donne

tassista bologna violenza donne (3)

BOLOGNA – Un tassista ‘attivista’ che colora il suo mezzo di rosa e fa sensibilizzazione contro la violenza sulle donne diventa protagonista di un libro d’autore e raccoglie fondi per la Casa delle donne di Bologna. È la storia di Roberto ‘RedSox’ Mantovani, diventato uno dei protagonisti dell’ultimo libro dello scrittore Carlo Lucarelli “Leon”, e volto noto in città anche per via della sua scelta di portare in giro per la città le attività e i contatti della Casa delle donne. Sul suo taxi, Bologna 5, campeggia il messaggio “Uscire dalla violenza si può“, riportato in nove lingue. E proprio da questo incontro nasce la decisione di organizzare una raccolta fondi a sostegno di “professioniste veramente molto serie e capaci che lavorano per aiutare e salvare delle vite”.

LA RACCOLTA FONDI

Roberto “il tassista”, questo il nome del personaggio del libro, ha infatti promosso un gazebo con firmacopie e vendita dei libri insieme allo scrittore, donati a tale scopo dall’editore Einaudi, lo scorso 29 maggio in piazza Nettuno. Grazie anche al contributo e alle donazioni raccolte attraverso i suoi canali social, Mantovani è riuscito a raccogliere più di 8.000 euro che questa mattina ha consegnato alla presidente della Casa delle donne di Bologna Susanna Zaccaria, di fronte a Palazzo d’Accursio. La cifra raccolta ammonta a 8.050 euro.

“È una somma altissima per noi- spiega Zaccaria- io posso solo ringraziare, fuori da ogni retorica. È una di quelle situazioni in cui davvero Roberto dimostra che ognuno, nel suo piccolo, può fare veramente tanto quando vuole aiutare chi è pieno di idee”. D’altronde “l’argomento mi prende e mi fa piacere aiutare questa associazione a Bologna”, risponde Redsox, così soprannominato in quanto tifosissimo della squadra di baseball dei Boston Red Sox tanto da avere il simbolo della squadra tatuato sul braccio e presente perfino sugli specchietti del suo taxi. Senza contare che “questo della violenza sulle donne è un argomento che purtroppo non passerà di moda nel giro di pochi giorni, mesi o anni. Fa parte di una questione culturale veramente molto pesante”.

LEPORE: RINGRAZIO IL TASSISTA ROBERTO

E complimenti arrivano anche dal sindaco Lepore, che ha preso parte alla cerimonia. “Voglio ringraziare il tassista Roberto Redsox per questa sua campagna che insieme a Einaudi e a tanti personaggi fra cui Carlo Lucarelli e il suo libro Leon hanno permesso di fare questa donazione la casa delle donne, che è un orgoglio della nostra città“. Il primo cittadino ricorda inoltre che “in questo momento, nel quale purtroppo leggiamo sulle cronache un aumento molto importante di violenza di uomini contro le donne anche nel nostro territorio- ricorda Lepore- abbiamo bisogno in questo momento che questa emergenza venga affrontata con un impegno all’altezza della situazione, ricordando come “questo mandato è proprio partito con il raddoppio dei fondi a tutela dei centri antiviolenza, sia a livello bolognese che metropolitano”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-22T17:00:46+02:00