NEWS:

Sicurezza, Piantedosi: “Nelle stazioni affiancheremo i militari agli agenti”

L'annuncio del ministro dell'Interno durante l'interrogazione del senatore della Lega Gianluca Cantalamessa

Pubblicato:21-09-2023 17:13
Ultimo aggiornamento:22-09-2023 09:44
Autore:

piantedosi caso velletri
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

BOLOGNA – “D’intesa con i ministri della Difesa e delle Infrastrutture e Trasporti stiamo mettendo a punto un piano di intervento dei militari a supporto delle forze di polizia impegnate nei servizi di controllo delle stazioni ferroviarie delle principali città, con un’integrazione significativa del contingente delle Forze armate delle operazioni strade sicure”. A dirlo, rispondendo a un’interrogazione del senatore della Lega Gianluca Cantalamessa, è il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

Sul tema della sicurezza urbana, il ministro fa poi sapere che “a partire dall’inizio dell’anno, nelle sole città di Roma, Milano, Napoli, Torino, Firenze, Bologna, Bari e Palermo, sono state impiegate circa 40.000 unità delle forze di polizia, che hanno potuto contare sul supporto di oltre 5.000 unità di Polizia locale, operatori delle Aziende sanitarie locali, aziende municipalizzate ed Ispettorati del lavoro”. Nel dettaglio, spiega Piantedosi, sono state svolte “633 operazioni ad alto impatto, di cui 288 nelle stazioni ferroviarie e nelle aree limitrofe delle città coinvolte e 345 in zone urbane degradate”. Nel corso di queste operazioni, conclude, “sono state controllate più di 359.000 persone, di cui 766 arrestate e 4.524 denunciate, e sono stati adottati quasi 900 provvedimenti di espulsione nei confronti di cittadini stranieri, controllati oltre 44.000 veicoli e circa 8.300 esercizi pubblici”.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy