Luminarie anti-napoletane a San Giorgio a Cremano

Nella piazza centrale della città, dedicata a Massimo Troisi, è stata installata la scritta "Io non sono napoletano, sono di San Giorgio a Cremano".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Polemiche a San Giorgio a Cremano (Napoli) per le luminarie natalizie dedicate a Massimo Troisi.

Nella piazza centrale della città, dedicata proprio all’attore e comico sangiorgese scomparso nel 1994, sono state installate delle luminarie natalizie con la fase “Io non sono napoletano, sono di San Giorgio a Cremano”.

“Questa frase non solo non rappresenta il sentire di Massimo Troisi ma non rappresenta neppure il pensiero dei cittadini di San Giorgio a Cremano, né tantomeno si sposa con lo spirito natalizio che avrebbe dovuto ispirare l’iniziativa del Comune”, scrive un gruppo di cittadini che ha lanciato una petizione su Change.org per chiedere all’amministrazione comunale e al sindaco Giorgio Zinno “la rimozione immediata delle luminarie anti-napoletane e la loro sostituzione”.

L’indignazione dei cittadini è nata dopo la denuncia del conduttore radiofonico Gianni Simioli. “Queste luminarie natalizie – sostengono – attribuiscono al figlio più famoso della città, Massimo Troisi, un pensiero anti-napoletano del tutto fuori contesto“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»