Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Le Marche al Gitex Future Stars con cinque start up. E tre sono in semifinale

digitale tecnologia
Cinque start up marchigiane parteciperanno all'evento tecnologico più grande e importante nell’area Medio Oriente, Africa e Sud Asia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Continua l’attività di supporto della Regione alle start-up marchigiane ad alta intensità di conoscenza. Cinque di queste parteciperanno, dal 17 al 20 ottobre, al “Gitex Future Stars” di Dubai, all’interno della “Gitex Technology Week”, l’evento tecnologico più grande e importante nell’area Medio Oriente, Africa e Sud Asia (MENA), che attrae pubblico specializzato proveniente da tutto il mondo. La “Gitex Future Stars”, in particolare, è dedicata alle start-up e PMI innovative del settore ICT – Internet of Things, AI, Big Data, Cloud Computing, realtà virtuale e aumentata e Cyber Security, Smart Cities, Smart Mobility e Agritech.

“Le cinque startup – spiega il vicepresidente e assessore alle Attività produttive, Mirco Carloni –  sono state rigorosamente selezionate dal comitato preposto all’interno dell’ente organizzativo e la vetrina che la manifestazione offre sarà un’importante occasione di visibilità ma anche di scambi e di crescita per le startup marchigiane che avranno così la possibilità di trovare partner, investitori e venture capitalist nel settore delle nuove tecnologie, un comparto considerato strategico per le Marche. E la Regione supporta in questo percorso di crescita la comunità delle start up: da una parte attraverso la specifica legge a loro dedicata, dall’altra attraverso il bando volto a sostenere l’avvio e il consolidamento delle start-up innovative scaduto il 20 settembre con la partecipazione di 74 domande; infine, attraverso la manifestazione SMAU Milano dove, con la Camera di Commercio delle Marche, la Regione ha consentito a 20 startup di essere presenti”.

Il Gitex offre dunque un’ulteriore opportunità per le imprese marchigiane del settore. Gli Emirati Arabi Uniti rappresentano il centro dell’innovazione nell’area MENA e dispongono di una vasta gamma di incubatori, acceleratori, programmi di formazione concedendo occasioni di creazione di reti di networking che facilitano e stimolano lo sviluppo delle iniziative imprenditoriali innovative. Tra gli incubatori/acceleratori più attivi si menzionano: 500Startups, Flat6Labs, Dubai Future Foundation, Hub71, Startupbootcamp, In5, Dtec, Sheera.

L’evento, giunto alla sua 41esima edizione, attira ogni anno importanti attori provenienti dall’area MENA, dall’Europa e dall’Africa e permette di incontrare partecipanti da oltre 100 Paesi, ascoltare i migliori guru tecnologici del mondo parlare dal vivo, partecipare al concorso Supernova Challenge ed interagire con investitori e VC attivi e inoltre, quale centro finanziario nevralgico di tutta la regione, il Paese offre alle startup locali ed internazionali opportunità per raccogliere capitali da società di venture capital, private equity e angel investors.

Queste le start-up marchigiane selezionate:

– GENERMA (Falerone FM), progetta e costruisce impianti di conversione dell’energia del moto delle onde dei mari e degli oceani

– GMG (Montegranaro FM), produce veicoli elettrici ad alto contenuto tecnologico destinati alla micromobilità individuale

– HCOMM (Montegiorgio FM), produce parti tecnologiche che creano stanze multisensoriali multimediali immersive, dove l’utente può gestire e controllare audio, video, emissioni olfattive, clima, luci, frequenze, effetti speciali. Ad HComm, inoltre, è stato concesso uno spazio nel padiglione centrale per istallare una delle sue stanze multisensoriali immersive da 360° in cui saranno calendarizzate delle istallazioni di Digital ART immersive da parte di artisti internazionali

– RNB4CULTURE (Montecarotto AN), crea piattaforme con tecnologie innovative applicate alla esposizione e alla gestione di beni culturali

– TOWNET (Cagli PU), produce apparati per telecomunicazione wireless, sistemi di energia intelligente IOT per CCTV, WISP e SMART CITIES

Tra le varie iniziative collaterali alla manifestazione da ricordare il sopra citato, prestigioso “Supernova Challenge”, concorso a premi organizzato dall’ente fiera con un montepremi di 100.000 euro, suddiviso su diverse categorie, che mette in sfida tutte le start-up partecipanti a “Gitex Future Stars” (quest’anno più di 500). “È notizia recente – annuncia il vicepresidente Carloni – le startup marchigiane GMG, HCOMM e TOWNET sono state selezionate per la semifinale, motivo in più di orgoglio e di soddisfazione per la Regione Marche, capace di portare nel mondo innovazioni così grandi con startup ed imprese di piccole dimensioni, a conferma delle grandi risorse presenti nella nostra regione, capaci di realizzare dispositivi e innovazione che riescono ad emergere tra quelli proposti da centinaia di aziende di tutto il mondo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»