Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La filosofa Francesca Rigotti: “Non mi sarei aspettata un abuso di potere dall’Europa”

francesca rigotti filosofa
La studiosa: "Si è marciato sulla paura e si sono inculcati timori fittizi e immaginari"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Non mi sarei aspettata di vedere in Europa un atteggiamento di abuso di potere da parte dei governi, come anche negli Stati Uniti, paesi paladini della libertà liberale e dei diritti”. Così alla ‘Dire’ la filosofa Francesca Rigotti in sala stampa a Modena ha approfondito la presentazione della sua lezione magistrale dedicata alla filosofa ebrea Judith Shklar e al suo saggio sul ‘Liberalismo della paura’.

“Immagino – ha continuato la filosofa riferendosi alla cronaca – che questo abuso sia giustificato dalla paura dei governati che delegano poteri straordinari senza controllo, senza garanzie e diritti”. Un processo che secondo Rigotti è stato sicuramente spinto dall’emergenza sanitaria: “Si è marciato sulla paura e si sono inculcate paure fittizie e immaginarie. Ancora adesso si dice ‘chi non si vaccina ha paura del vaccino’, in questo modo si minimizza la dignità e le motivazioni delle persone”. Non ha esitato la filosofa, commentando sempre la situazione attuale, a parlare di “ricatto” anche a proposito della vaccinazione, “è molto più dignitoso rivolgersi alla responsabilità e anche i media – ha concluso – ci hanno messo lo zampino”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»