Firenze, arriva il sito ‘pubblico’ per organizzare le vacanze, pure di lusso

L'obiettivo del progetto, unico in Italia, è aumentare i turisti ad alta capacità di spesa e il numero di giorni che trascorrono in città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Nasce “destinationflorence.com“, il primo portale per la promozione del turismo di qualità a Firenze e la commercializzazione online. Il progetto, “unico in Italia“, è stato realizzato dal Firenze Convention Bureau che si è aggiudicato il bando pubblicato dal Comune nel 2015. Obiettivo aumentare i turisti ad alta capacità di spesa e la loro permanenza media in città, ampliando e diversificando l’offerta e creando un modello unico nazionale di commercializzazione online. Un progetto, spiega il sindaco Dario Nardella, “per riprendere in mano il controllo della promozione e commercializzazione turistica della nostra città”. Grazie al rapporto esclusivo tra Palazzo Vecchio e il Convention Bureau, “potremo sfidare i grandi player dell’online e mettere in campo azioni concrete come la guerra al turismo ‘mordi e fuggi’ e al ‘bagarinaggio’ lecito e regolare di ingressi nei musei, che spesso porta a biglietti con forte sovraccarico, a danno dei tanti turisti che vogliono visitare i nostri musei”. L’obiettivo è anche quello di, “decongestionare il centro storico, promuovendo e vendendo destinazioni che appartengono al territorio comunale e metropolitano. È la sfida che tutte le città d’arte devono lanciare”.

Una volta lanciata la piattaforma, gli fa eco l’assessore allo Sviluppo economico Giovanni Bettarini, “proveremo a governare i flussi lavorando su nicchie di mercato. La vera novità è che su un sito ‘a marchio pubblico‘, per la prima volta, diventa possibile organizzare il proprio soggiorno in città“. Il portale si rivolge a tre target principali di utenti: cittadini, turisti e studenti. La piattaforma Destination Florence monitorerà le presenze turistiche, le modalità di fruizione e gli orari nei luoghi più frequentati per conoscere nel dettaglio la provenienza dei turisti e le loro abitudini. All’interno del portale sarà possibile acquistare i biglietti per l’ingresso ai musei, a teatro, ai concerti o agli eventi sportivi. Ma anche biglietti aerei e ferroviari, tour guidati, servizi guide turistiche, pacchetti. Così come sarà possibile prenotare un taxi o un’auto con conducente. Per quanto riguarda le prenotazioni alberghiere, inoltre, è stato deciso di utilizzare uno strumento già accreditato che potrà essere disegnato ad hoc in base alle esigenze, “WebBookingPass”.

di Diego Giorgi, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»