fbpx

Tg Lazio, edizione del 17 aprile 2019

GRETA A ROMA FINO A VENERDÌ, IL PAPA: VAI AVANTI

È iniziata dall’incontro con Papa Francesco la visita a Roma di Greta Thunberg, la 16enne svedese che si batte contro i mutamenti climatici. “Il Santo Padre ha ringraziato e incoraggiato Greta per il suo impegno in difesa dell’ambiente, e a sua volta Greta, che aveva chiesto l’incontro, ha ringraziato il Santo Padre per il suo grande impegno in difesa del creato”, ha spiegato il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. Domani la giovane incontrerà la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, mentre venerdì sarà con l’organizzazione italiana di Fridays For Future in piazza del Popolo a Roma, dove alle 12.30 è previsto il suo intervento.

PER ACEA IL 2018 È ANNO DEI RECORD: +50% UTILI

Il 2018 è stato un anno da record per Acea, con un utile di 272 milioni, in aumento del 50% rispetto all’anno precedente, e con 631 milioni di investimenti. I numeri finanziari dello scorso anno sono stati resi noti nel corso dell’Assemblea degli azionisti di Acea, alla presenza del sindaco Virginia Raggi, in rappresentanza del Comune di Roma, che è il primo azionista del gruppo con il 51% delle quote. “Sono risultati mai raggiunti nella storia dell’azienda” ha detto Raggi.

A PALAZZO CORSINI SCOPERTA FORNACE DEL I-III SECOLO DC

La Soprintendenza speciale di Roma ha scoperto all’interno di Palazzo Corsini, a Trastevere, un laboratorio produttivo risalente a un’epoca che va dal I al III secolo d.C., nel pieno centro dell’Urbe antica. Tutti i ritrovamenti studiati fino ad oggi, però, hanno lasciato presupporre che, in epoca antica, i centri di produzione industriale fossero dislocati solo fuori dall’Urbe. L’area, 15 metri di larghezza e 18 di lunghezza, ospitava una fornace per la produzione di ceramica. Rinvenuto anche un deposito di anfore per il trasporto dell’olio. Lo scavo sarà coperto e reinterrato per proteggerlo dagli agenti atmosferici.

DA PISANA PREMIO ‘DOVERE DI PAROLA’ A GIORNALISTI ANTI-MAFIA

Il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori, nell’ambio dell’iniziativa della Pisana “Dovere di parola”, ha consegnato ai giornalisti Giovanni Bianconi (Corriere della Sera), Graziella Di Mambro (Latina Oggi) e Paolo Borrometi (Tv2000), un premio per meriti legati all’attività di inchiesta su tematiche scottanti come la criminalità organizzata, le infiltrazioni mafiose e il terrorismo. “Vogliamo riconoscere un lavoro difficile come il vostro che aiuta il nostro Paese e la nostra comunità a sentirsi più giusta”, ha detto Leodori.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

17 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»