Integrazione, Giannini: “Quello francese e’ un modello che in parte ha fallito”

ROMA - "L'equazione violenza/terrorismo/religione e' la lettura piu'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

S. GianniniROMA – “L’equazione violenza/terrorismo/religione e’ la lettura piu’ facile, ma si deve andare oltre. Quello francese e’ un modello che in parte ha fallito”. Queste le parole del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini in collegamento telefonico con Radio Kennedy, questa mattina durante la trasmissione radiofonica del liceo romano dedicata agli attentati di Parigi.

“Hanno parzialmente fallito perche’ non sono riusciti ad ottenere quegli obiettivi di integrazione reale cui tutti ci rivolgiamo. La Francia e’ la patria di grandi valori – egalite’ liberte’ fraternite’ – che sono ancora il nucleo fondante della nostra societa’. Noi – ha concluso il ministro – dobbiamo ripartire da li’ con rispetto e con forte senso di identita’. Perche’ si e’ forti quando si conoscono i propri valori e si ha la forza di affermarli non violentemente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»