Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Rete-Md, oltre 200 firme raccolte in un giorno

Presto presentazione nome e logo di coalizione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sm3SAN MARINO – Battesimo bagnato ma fortunato per le liste di Rete e Movimento Democratico San Marino insieme. Le sedi dei due movimenti sono state letteralmente prese d’assalto ieri sera, alla festa organizzata per la raccolta delle firme necessarie alla candidatura nelle prossime elezioni. Il maltempo non ha scoraggiato fan, aderenti, simpatizzanti e futuri candidati, costretti a festeggiare al chiuso, e non nell’area verde adiacente. Gli organizzatori stimano oltre 300 presenze, mentre le firme raccolte sono state più delle 90 necessarie a lista, superando le duecento complessive. “Il feedback che abbiamo ricevuto dalla gente in questi giorni lasciava pensare ad una bella festa- spiega Federico Pedini Amati, tra i fondatori di San Marino Insieme- ma effettivamente siamo andati oltre alle aspettative per le presenze e il calore ricevuti”. Pedini non nasconde la soddisfazione per questa risposta ricevuta in termini di consenso, in particolare rispetto alla nuova lista che rappresenta.

“Rete infatti esiste già da tempo- spiega- noi come lista nasciamo da poco e proveniamo da esperienze diverse, ma abbiamo avuto la conferma che siamo riconosciuti come persone prive di interessi e senza condizionamenti”. Pedini inoltre passa in rassegna scelte politiche anche dolorose compiute in passato: “Il percorso non è stato privo di difficoltà- ammette- ma oggi la risposta che ci ha dato la gente ci dà fiducia e la spinta giusta per andare avanti”. Raccolte le firme, ora c’è attesa per la presentazione del nome e del logo della coalizione che, assicura Pedini, ci sarà a breve. In fase di limatura invece le candidature che, anticipa, saranno più di 12, il numero minimo necessario. Infine, Pedini, smentendo possibili contatti con i fuoriusciti di Civico 10, conferma il rammarico per non essere riusciti a realizzare un fronte comune dei tre movimenti.

 di Cristina Rossi, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»