Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ecco i primi 5 mln per la Bologna-Verona ciclabile

"Ecco i fondi per la Bologna-Verona ciclabile" dice il
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ciclabile bologna verona“Ecco i fondi per la Bologna-Verona ciclabile” dice il Pd da Roma. Il senatore modenese dem Stefano Vaccari, in qualità di relatore del collegato ambientale, ha presentato con il collega Claudio Broglia un emendamento a tema. Il testo prevede lo stanziamento di cinque milioni di euro a favore della Regione Emilia-Romagna per il recupero a uso ciclo-pedonale del vecchio tracciato ferroviario della Bologna-Verona. La tratta fa parte di un più ampio progetto europeo che punta a collegare, con una rete di piste ciclabili internazionali, Capo Nord in Norvegia con La Valletta, a Malta, passando per l’Europa continentale. I fondi, precisa Vaccari in una nota, serviranno per collegare “i centri abitati dislocati lungo l’asse ferroviario della Bologna-Verona” e “incentivare la mobilità sostenibile, promuovere i trasferimenti casa-lavoro e favorire il ciclo-turismo verso le città d’arte della Pianura Padana attraverso il completamento del corridoio europeo Eurovelo 7”.

L’Emilia-Romagna, si rileva poi nel testo dell’emendamento, ha promosso “un apposito accordo di programma” con gli enti locali che ha coinvolto le province di Modena e Bologna e tutti i Comuni interessati dal passaggio dell’ex ferrovia. Questo “per realizzare l’Intervento ed interconnetterlo con la più ampia rete delle piste ciclabili nei territori interessati”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»