E’ morto a 96 anni Franco Zeffirelli

I funerali si terranno martedì alle 11 nel Duomo di Firenze. Lunedì la camera ardente, sempre a Firenze, nel Salone di Cinquecento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ morto all’età di 96 lo sceneggiatore, attore e regista Franco Zeffirelli. Lo annuncia la fondazione Zeffirelli su suo sito con una nota: “Si è spento serenamente pochi minuti fa Franco Zeffirelli. Era nato a Firenze 96 anni fa. La scomparsa è avvenuta alla fine di una lunga malattia. Seguiranno altre informazioni sul luogo e la data delle esequie. Il Maestro riposerà nel cimitero delle Porte Sante di Firenze”.

NARDELLA: ADDIO MAESTRO, FIRENZE NON TI DIMENTICHERA’

“Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno. Franco #Zeffirelli se ne è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Ci uniamo al dolore dei suoi cari. Addio caro Maestro, Firenze non ti dimenticherà mai”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella, ricorda il regista che si è spento nella sua casa di Roma e che annuncia che i funerali si terranno martedì alle 11 nel Duomo di Firenze. 

Lunedì invece, la camera ardente, sempre a Firenze, nel Salone di Cinquecento: “Terremo aperto fino a tarda sera perché tutti i fiorentini possano salutare il Maestro”, ha aggiunto Nardella dopo aver proclamato anche il lutto cittadino per martedì.

Nardella ha poi ricordato come sia la camera ardente a Palazzo vecchio che i funerali nella cattedrale di Santa Maria del Fiore sono un’eccezione per le personalità laiche: fu concesso solo al poeta Mario Luzi e al sindaco Giorgio La Pira. Zeffirelli sarà poi tumulato nella cappella di famiglia del cimitero fiorentino delle Porte Sante, a San Miniato al Monte.

RAGGI: SALUTIAMO ZEFFIRELLI, RESTERÀ SUO SGUARDO ORIGINALE

“Salutiamo Franco Zeffirelli, scomparso oggi. Il suo sguardo originale e la sua forza narrativa resteranno scolpiti per sempre, nella storia del cinema italiano e internazionale”. E’ quanto fa sapere su Twitter il sindaco di Roma, Virginia Raggi.

 

CASELLATI: GENIO DELL’ARTE, IL CORDOGLIO MIO E DEL SENATO

“Esprimo tutto il mio cordoglio personale e come Presidente del Senato per la scomparsa del maestro Franco Zeffirelli, un genio dell’arte e della cultura che nel corso della sua carriera ha fatto della bellezza il suo linguaggio e ha portato lustro al nostro Paese anche come senatore della Repubblica”.

Lo ha dichiarato il presidente del Senato Elisabetta Casellati dopo aver appreso della scomparsa del grande regista fiorentino.

Il presidente Casellati ha ricordato ancora: “Nel mese di aprile l’ho voluto in Senato per tributargli un omaggio quale eccellenza italiana universalmente riconosciuta, capace di trasporre sui palcoscenici più importanti del mondo e sul grande schermo le atmosfere, lo spirito e le emozioni del teatro e dell’opera lirica. È stato un momento di grandissima emozione e commozione”.

“Zeffirelli lascerà un grande vuoto nella cultura italiana. Il suo genio dovrà essere ricordato quale esempio per le future generazioni”, ha concluso Casellati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»