Veltroni al ‘compleanno’ del Pd: “Non abbiate paura di essere di sinistra”

'Democratici nati - 10 anni Pd' all'Eliseo di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Oggi  al Teatro Eliseo di Roma (via Nazionale), si è tenuta l’iniziativa ‘Democratici nati – 10 anni Pd’ con Walter Veltroni, Paolo Gentiloni e Matteo Renzi.

IL DISCORSO DI WALTER VELTRONI

Quando prende la parola Walter Veltroni, primo segretario del Pd, e’ accolto da un’ovazione. E un lungo applauso spetta anche a Romano Prodi, citato da Veltroni all’inizio del suo discorso all’Eliseo.

Non abbiate paura di essere sinistra. L’idea piu’ grande del Pd e’ stata quella che e’ passata sotto l’espressione “vocazione maggioritaria”, dice Veltroni.

Pensavo e non ho smesso di pensarlo che il Pd potesse essere maggioranza nel Paese“, aggiunge.

Il puro anti-berlusconismo e’ stato il piu’ gigantesco mallevadore del berlusconismo”, prosegue. Serve, dice, “un’alternativa programmatica e di valori che sia chiara”. L’Italia deve uscire “dalla paradossale morsa tra le due strade fin qui praticate: lo schieramento ‘anti’ e l’inciucio. Il governo- conclude Veltroni- e’ un mezzo, non un fine”.

“RENZI E GENTILONI, FATE APPROVARE LO IUS SOLI”

“Mi piacerebbe che la legislatura si concludesse con l’approvazione dello ius soli. Paolo e Matteo, fate quello che potete”.

“ROMA NON DEVE CONOSCERE L’ONTA DI MARCIA FORZA NUOVA”

“Vorrei che la citta’ delle Fosse ardeatine e della deportazione degli ebrei dal ghetto non dovesse conoscere l’onta di una marcia su Roma”, dice Veltroni.

VELTRONI ‘RIABILITA’ POSTO FISSO: NO A FUTURO SU SABBIE MOBILI

“Ho sentito in passato tante critiche al posto fisso. In genere le facevano chi il lavoro non ce l’aveva fisso, ma saldato…”, dice Walter Veltroni all’Eliseo. E aggiunge: “Non e’ vita se non si hanno le certezze necessarie”. Mentre ora i giovani “temono e tremano convinti che il domani sia scritto sulle sabbie mobili”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»