In bici da Ventimiglia al Lazio, ok al progetto della ciclovia ligure-tirrenica

Oggi è stato sottoscritto un primo accordo. Il 10 marzo, a Firenze, ci sarà la firma ufficiale del protocollo d'intesa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Gli assessori Ceccarelli, Refrigeri e Gianpedrone

GENOVA – Realizzare la ciclovia Ligure-Tirrenica, che parta da Ventimiglia e arrivi nel Lazio attraversando la Toscana. È l’obiettivo dell‘intesa raggiunta questa mattina a Firenze dagli assessori a Infrastrutture e Trasporti delle tre Regioni interessate: Giacomo Giampedrone per la Liguria, Vincenzo Ceccarelli per la Toscana, Fabio Refrigeri per il Lazio. L’accordo, che il prossimo 10 marzo- nuovamente nel capoluogo toscano- sarà tradotto in un protocollo d’intesa, punta a un percorso da interconnettere con altri itinerari, in parte già esistenti, di interesse nazionale ed europeo. Il tutto da realizzare anche attraverso i finanziamenti previsti dal Governo per le ciclovie di interesse nazionali, che consentiranno di velocizzare i tempi di attuazione del nuovo itinerario paesaggistico, culturale e naturalistico.

“Questo accordo- commentano i tre assessori- è importante perché certifica la volontà delle tre Regioni di portare a realizzazione itinerari ciclabili che abbiano il doppio valore per i territori interessati di migliorare la mobilità sostenibile e promuoverli dal punto di vista turistico. Ed è anche importante fare squadra per rendere più forte questo progetto e accelerarne la realizzazione”.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»