Verso Governo Gentiloni, Grillo lancia il flash mob. E Salvini dice che la Lega non sarà in Aula per la fiducia

Paolo Gentiloni al Colle nel pomeriggio per accettare l'incarico di formare un nuovo Governo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Paolo Gentiloni salirà al Colle nel pomeriggio per accettare l’incarico di formare un nuovo Governo. Intanto, le opposizioni strepitano: Beppe Grillo lancia un flash mob per portare una seduta parlamentare tra la gente (ma non si sa dove), Matteo Salvini annuncia che la Lega non parteciperà “a consultazioni, a votazioni fiducie e non fiducie”.

GRILLO LANCIA IL FLASH MOB 5 STELLE

Beppe Grillo“Entro il 24 gennaio organizzeremo una grande manifestazione per la dignità dei cittadini. Domani partirà il countdown. È ora di applicare l’articolo 1 della Costituzione che abbiamo difeso: la sovranità appartiene al popolo!”. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog in un post dal titolo ‘Un flashmob per la democrazia’.

“Non importa quali e quanti avatar usa e getta potranno occupare la posizione di primi ministri attraverso manovre di palazzo; ciò che a noi importa è la sovranità popolare che vogliamo difendere. Il palazzo non vuole prendere atto del no di 20 milioni di italiani e quindi noi da quel palazzo siamo pronti a uscire per andare ad ascoltare le ragioni dei cittadini, di quelle dei partiti non ci interessa nulla”, prosegue Grillo.  “I parlamentari 5 Stelle usciranno da quella fabbrica di prestanome della democrazia e compariranno in una città del Paese– spiega Grillo-. La voce del popolo inascoltato ci mobilita a prendere fisicamente posizione al fianco degli italiani traditi”.

“Loro- dice ancora- continuino con le loro consultazioni, con i loro riti tristi, triti e ritriti, con le loro sceneggiate. Continuino pure con la loro invasione di ultracorpi, noi compariremo in una piazza d’Italia e terremo lì una seduta parlamentare, in mezzo ai cittadini: sarà un Flash Mob di Democrazia dove a parlare e ad essere ascoltati saranno i cittadini”.

SALVINI: LA LEGA NON PARTECIPERA’ AL VOTO SULLA FIDUCIA

salvini“Faremo la nostra proposta di legge elettorale depositandola sia alla camera che al senato, gia’ sperimentata e immediatamente riadottabile, che sara’ il Mattarellum“. Lo dice Matteo Salvini a Milano al termine del consiglio federale della Lega nord, in diretta su facebook.

Non parteciperemo a consultazioni, a votazioni fiducie e non fiducie. Non faremo parte del palazzo che alla faccia degli italiani dara’ l’ok a governo imbarazzante e vergognoso”, ha poi spiegato il leader del Carroccio.

LEGGI ANCHE

Gentiloni incaricato: ‘No’ delle opposizioni, il quadro sarà quello del Governo Renzi

Il Totoministri: al via le consultazioni, ipotesi Alfano alla Farnesina

Gentiloni ci prova, tra scoglio Italicum e nodo vitalizi

Governo, Di Maio: “Gentiloni è prestanome di Renzi, italiani presi in giro”

Renzi lascia Palazzo Chigi: “Torno a casa, per ripartire e provarci davvero”

Mattarella frena sul voto: “Armonizzare legge elettorale, serve premier con pieni poteri”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»