Renzi: “Reddito di cittadinanza e quota 100 hanno accelerato la crisi, serve una svolta”

L'ex premier: "Come Italia Viva insistiamo sul Piano Shock da 120 miliardi per sbloccare i cantieri"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “La produzione industriale in Italia è calata in un anno del 2.4%. In tanti parlano di gossip, in pochi seguono i fatti: non siamo messi benissimo! Con politiche sbagliate come Reddito di Cittadinanza e Quota 100 il precedente Governo ha accelerato la crisi italiana. Ora bisogna dare una svolta, subito”. Lo scrive Matteo Renzi nella Enews.

“Il 2019- aggiunge- non è stato un anno bellissimo, il 2020 rischia di andare ancora peggio. Ecco perché noi come Italia Viva insistiamo sul Piano Shock da 120 miliardi per sbloccare i cantieri. Accadrà come con il dibattito relativo alla legge di bilancio in merito alle tasse: tutti faranno finta di nulla, poi – a gennaio – questo diventerà il vero punto di discussione. Ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per trasformare questa idea in legge. L’Italia rischia di entrare negli anni Venti con una nuova depressione economica, diamoci tutti una mano”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

11 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»