Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bufera su Michetti per le dichiarazioni sulla Shoah, Comunità ebraiche: “Parole che fanno tremare”

Il candidato sindaco del centrodestra: "Perché la stessa pietà e la stessa considerazione non viene rivolta ai morti ammazzati nelle foibe?"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ bufera sul candidato del centrodestra a Roma Enrico Michetti. A scatenare le polemiche alcune sue dichiarazioni sulla Shoah, riportate da ‘Il Manifesto’.

“Mi chiedo- queste le parole di Michetti- perché la stessa pietà e la stessa considerazione non viene rivolta ai morti ammazzati nelle foibe, nei campi profughi, negli eccidi di massa che ancora insanguinano il pianeta? Forse perché non possedevano banche e non appartenevano a lobby capaci di decidere i destini del pianeta…”.

Queste frasi, attacca il deputato del Pd Emanuele Fiano, “fanno parte del peggiore patrimonio dell’antisemitismo che ha insanguinato l’Europa tra gli anni trenta e quaranta del secolo scorso, accompagnando milioni e milioni di persone alle camere a gas e poi ai forni crematori. In sostanza Michetti dice: Si parla di più della violenza degli ebrei, perché in fondo una ragione c’era; erano i più ricchi e i più potenti. I miei nonni gasati ad Auschwitz erano molto più poveri di lei Michetti, mio zio e mia zia idem, i miei prozii uguale”.

“Quando chiediamo di ricordare la Shoah non lo facciamo per noi ebrei, lo facciamo perché la Shoah è il paradigma del male e il male va combattuto senza ambiguità di nessuno tipo. Le parole di Michetti sono pericolose e nascondono un inquietante pregiudizio”. Lo scrive su twitter Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma.

“Il pensiero che le nostre istituzioni cittadine siano guidate da persone il cui pensiero è intriso di pregiudizi fa tremare. Cultura del dialogo ed educazione alla memoria di ciò che fu il fascismo siano punti cardine alla base anche delle scelte elettorali”. È il commento della Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni. 

Le parole di Michetti sulla memoria della Shoah sono molto gravi ed echeggiano pericolosi pregiudizi antisemiti. Ricordare la tragedia della Shoah è un dovere di tutta l’umanità. Inquietante che il candidato Sindaco di Roma della destra richiami deliranti teorie su lobby e banche”. Così, su twitter, il candidato a sindaco di Roma, Roberto Gualtieri

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»