Barca (Miur): “Il digitale entri in tutte le discipline”

ROMA   - Il progetto 'Coding Girls' "si colloca in un momento importante per la scuola italiana". A
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA   – Il progetto ‘Coding Girls’ “si colloca in un momento importante per la scuola italiana”. A parlare, interpellato dal portale Diregiovani.it, Daniele Barca, dirigente dell’ufficio Innovazione digitale del Miur, a margine della conferenza stampa del progetto, oggi presso l’Ambascita americana a Roma. Barca ha ricordato che “da poco è uscito il piano nazionale sulla scuola digitale e al suo interno c’è l’azione 20 del Piano, dedicata a fare emergere realtà che lavorano in questo ambito, a spingere, far accedere in modo più intenso le ragazze al mondo della tecnologia. In 5 anni vogliamo studiare quale sarà l’aumento delle studentesse che si iscrivono a facoltà dedicate a tecnologia e scienze”. Ma non solo: “Vogliamo anche provare a raccontare un digitale che può entrare in tutte le discipline, come arte e musica. Raccogliere questi eventi è un modo per noi come Miur per mettere in sinergia quanti sul territorio, le associazioni, le fondazioni, anche con le aziende si muovono in questa direzione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»