Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | A Roma torna ‘Ebraica’: Figliuolo aprirà il Festival internazionale della cultura

ebraica (1)
Domenica 13 il generale il e rabbino Di Segni inaugureranno il tema 'Second life'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Una seconda vita a cui tutto il mondo è chiamato dopo l’emergenza Covid. È questo il tema della XIV edizione di Ebraica‘, il Festival internazionale di cultura che si terrà nell’antico quartiere ebraico di Roma da domenica 13 al 17 giugno. ‘Second life‘, questo il titolo della kermesse, si svolgerà sia in presenza che online e verrà aperto da uno dei protagonisti indiscussi di questo ultimi mesi. Sarà infatti il generale Francesco Paolo Figliuolo, domenica alle 19.30 a Palazzo della Cultura, a inaugurare il programma in un incontro con il Rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni. A moderare l’evento, sul tema Vedere il futuro, sarà il direttore di Repubblica, Maurizio Molinari.

“Ci siamo dedicati ad affrontare le tematiche del presente cercando di declinarle nei loro diversi aspetti. Questa non è solo un’esperienza culturale, ma anche artistica, sensitiva ed emozionale in un programma articolato sia in presenza che in digitale. Ospiti particolarmente autorevoli e noti ci guideranno in questa Second life, in questa rinascita, cercando di dare la vitalità che l’ebraismo ha nelle sue radici”, ha detto la presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, che si è detta “molto emozionata per la presenza del generale Figliuolo”.

Domenica sera, poi, la cantante e attrice romana Tosca presenterà a partire dalle 21.30, in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah, il monologo Soldo de Cacio, di Gianni Clementi, in cui racconta la storia di un’ebrea, Giuditta, e di altri ebrei che come lei, durante il rastrellamento del 16 ottobre, si salvarono proprio grazie all’uso della mascherina.

Domenica 13 giugno sarà anche il giorno di inaugurazione della mostra fotografica ‘Waters to Waters – Ritorno alla vita?’ della fotografa Merav Maroody che, attraverso i suoi scatti che catturano l’acqua, si interroga sul tema della rinascita. Durante la serata sarà possibile visitare il Museo Ebraico di Roma aperto dalle 21.30 alle 23.30 (ultimo ingresso 23.00) e la Casina dei Vallati – Fondazione Museo della Shoah, aperta con orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 23.30 (ultimo ingresso ore 23.00).

Tra i partner storici di Ebraica, Enel, Leonardo e Arsial. “Siamo particolarmente orgogliosi di essere al fianco del Festival- ha detto il presidente Arsial, Mario Ciarla– saremo presenti declinando il tema Second life attraverso il cibo e la riscoperta delle tradizioni, due aspetti emersi con forza durante il lockdown che ci ha costretti a casa facendoci riscoprire il rapporto tra salute e cibo. La seconda vita degli alimenti ha anche un aspetto etico che Arsial vuole portare avanti insieme a Ebraica”.

Lunedì 14 giugno a partire dalle 19.30 il Palazzo della Cultura (e anche in streaming) farà da sfondo allo spettacolo di danza Re-born, ideato e coreografato da Mario Piazza. A seguire si terrà l’incontro, ‘Serie TV. La nuova vita del libro’, dedicato ad analizzare le serie tv e moderato da Mauro Donzelli, critico cinematografico di Coming soon. Tra i relatori dell’incontro lo sceneggiatore e regista Alessandro D’Alatri e lo sceneggiatore di serie tv Omri Givon. Martedì 15 giugno alle ore 18.00 la serata si aprirà con l’incontro online ‘Spazio. seconda vita dell’umanità?‘, moderato da Marco Panella, curatore di Ebraica insieme a Ariela Piattelli e Raffaella Spizzichino.

Da non perdere, dalle 19.00, l’incontro online ‘L’acqua è vita‘, in cui la scrittrice ed editorialista israeliana Emuna Elon si confronterà con Simonetta della Seta, ex direttrice del Meis ed esperta di ebraismo, per raccontare come l’ebraismo offra strumenti di resilienza, correzione e cambiamento anche in situazioni estreme. Chiuderà la serata l’incontro con gli scrittori Lia Levi, Edoardo Camurri e Ariela Piattelli, che a Palazzo della Cultura dalle 20.30 saranno protagonisti del tema ‘Raccontare è un altro rinascere‘. Mercoledì 16 giugno il primo incontro sarà online a partire dalle ore 19.00 e si parlerà di ‘Smart living. Città, case, persone’, in cui

Marco Panella, il responsabile degli Affari istituzionali centrali di Enel Italia Fabrizio Iaccarino e il giornalista Marco Frittella si interrogano su come ridisegnare il modello di relazione tra persone, comunità, spazi urbani e ambiente all’insegna della sostenibilità e dell‘innovazione sociale. A seguire, Raiz storica voce degli Almamegretta, presenterà dalle 20.30 in poi al Palazzo della Cultura il suo nuovo libro Il Bacio di Brianna. Giovedì 17 giugno, a chiusura del Festival, Raffaele Morelli psichiatra e psicoterapeuta, terrà alle ore 19.30 una lectio magistralis centrata sul tema cardine del festival, dal titolo I giorni della rinascita. Durante l’incontro, Morelli spiegherà come ripartire significhi avvicinarsi alle leggi eterne della vita. Ebraica è a ingresso libero fino ad esaurimento posti, tutte le sessioni del festival potranno essere seguite in diretta sul canale youtube e sulla pagina Facebook di Ebraica Festival. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»