Friuli Venezia Giulia, Serracchiani: banda larga in tutte le scuole della Regione

Tra le sfide regionali collegate alla legge
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

banda ultra largaTra le sfide regionali collegate alla legge della Buona Scuola, la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, intervenendo a Gorizia alla tavola rotonda organizzata da Flc Cgil, ha identificato anche la digitalizzazione di tutti gli istituti che, oltre ad essere serviti dalla banda larga o ultra-larga, dovranno dotarsi di strumenti adeguati e migliorativi, così come gli insegnanti saranno chiamati ad un costante e serio aggiornamento.

“La legge sulla Buona Scuola- ha spiegato Serracchiani- adesso sta attraversando una fase importante che apre il confronto sui decreti attuativi. Mi auguro- ha proseguito la presidente della Regione- che questo ci consenta di dialogare pacatamente sui temi principali quali l’alternanza scuola-lavoro, le stabilizzazioni già fatte anche in discipline ad alto impatto quali educazione fisica e musicale, i piani formativi dei prossimi anni e di quanto sia stato essenziale ristabilire nei numeri gli insegnanti di sostegno in una scuola dove, va ricordato, aumentano i ragazzi con questo tipo di necessità”.

“A livello nazionale- ha aggiunto Serracchiani- affronteremo presto l’argomento delle università che, dal canto loro, si sono effettivamente autoriformate ma è necessario un ulteriore salto di qualità.

“In Friuli Venezia Giulia- ha sottolineato- significa continuare a lavorare su quanto già fatto o in corso d’opera, ovvero mettere a sistema le università fra di loro e con tutto il comparto ricerca favorendo il dialogo tra due mondi complementari e fondamentali l’uno per l’altro” Serracchiani ha infine posto all’attenzione generale l’esigenza di riformare la legge sulla formazione professionale che, ha ribadito, risale al 1982 e va riadattata a tutta una serie di nuove esigenze.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»