Giornata dell’Europa: il Parlamento Europeo incontra 15mila giovani

Giornata dell'Europa
Dibattiti e idee per lanciare la Conferenza sul futuro dell'Europa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 9 maggio si celebra la Giornata dell’Europa, 71 anni dopo la dichiarazione di Schuman considerata l’atto di nascita dell’Unione Europea. Per l’occasione, l’Ufficio del Parlamento Europeo a Milano e ScuolaZoo, hanno organizzano un’assemblea d’Istituto con circa 15mila ragazze e ragazzi di istituti lombardi collegati online. L’evento di questa mattina, trasmesso in diretta sul profilo ufficiale Twitch di ScuolaZoo, è nato per avvicinare i giovani ai temi legati alla democrazia, alla Conferenza sul futuro dell’Europa, ai valori fondanti dell’UE e alle opportunità lavorative europee. Oltre agli eurodeputati dei vari gruppi politici eletti nella circoscrizione nord-ovest, e i volontari della community insieme-per.eu, sono intervenuti il comico Luca Ravenna, tra i protagonisti del programma di successo LOL, e il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Quest’anno, in occasione del 9 maggio, verrà lanciata la Conferenza sul futuro dell’Europa, un momento di ascolto che, per un anno, darà voce a 417 milioni di cittadini europei. Attraverso una piattaforma online “anche gli studenti potranno far sentire la loro voce. L’Europa del futuro non nasce solo dalle idee e dai contributi delle vecchie generazioni, ma ha bisogno dell’input creativo che parte proprio dai giovani”, ha commentato Maurizio Molinari, responsabile dell’Ufficio a Milano del Parlamento europeo e responsabile media del Parlamento europeo in Italia. “Il futuro dell’Europa ci riguarda tutti. Milano è una città fortemente europeista ed è importante che i cittadini più giovani si sentano parte di questa comunità– ha detto in un videomessaggio il sindaco di Milano Beppe Sala- La Next Generation siete voi, fate sentire la vostra voce nel futuro dell’Europa. Per essere contenti dell’Europa di domani, dobbiamo impegnarci per costruirla da oggi”.

Tra gli eurodeputati eletti nella circoscrizione nord-ovest, è intervenuto Brando Benifei (S&D, PD), che ha ricordato ai ragazzi l’importanza della partecipazione. “Spinelli aveva la vostra età quando nel ’41 immaginò l’Europa che abbiamo costruito”, ha detto Benifei, invitando i ragazzi e le ragazze a “farsi una vostra idea di Europa”. L’europarlamentare ha poi ricordato Patrick Zaki, lo studente incarcerato in Egitto da 15 mesi. “Questo in Europa non succede perché c’è chi si è battuto per questa libertà, difendiamo la democrazia e partecipiamo“. Eleonora Evi, dei Verdi, ha ricordato invece le battaglie europee per il clima e il riconoscimento dei diritti fondamentali, mentre Silvia Sardone (ID, Lega), ha ribadito l’importanza della lotta al cambiamento climatico dicendo però che “bisogna contemperare diversi interessi: anche il lavoro e la sopravvivenza”.

Sardone e Carlo Fidanza (ECR, FdI) hanno poi contestato il ‘Piano di azione per migliorare la salute dei cittadini europei’, che comporterebbe però delle conseguenze per i prodotti del Made in Italy. “Dobbiamo cambiare approccio e fare quello che fanno tutti gli altri: tutelare i cittadini italiani che sono quelli che ci votano per difendere i loro interessi”, ha detto Fidanza. Tra gli interventi, anche quello di Tiziana Beghin (NI, M5S), che ha parlato delle misure più importanti per il futuro dell’Europa: ambiente, equità sociale, ripresa economica, integrazione, immigrazione. “Dobbiamo creare un continente che offra a voi giovani tutte le opportunità che meritate– ha commentato- L’Europa del domani è vostra”.

In conclusione, sono intervenuti i volontari della piattaforma insieme-per.eu Chaima Akroum e Pietro Valetto, un progetto che sfrutta le potenzialità dei social per creare senso di appartenenza e creare un dialogo con paesi europei. A chiudere la mattinata, il capo della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Massimo Gaudina, la referente Europe Direct Lombardia Paola Ravelli, e il monologo del comico Luca Ravenna.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»