Migranti, Di Maio: “Da ong bilanci trasparenti o stop approdo nei porti italiani”

"Vogliamo sapere se ci sono dei rischi che alcune ong abbiano contatti con scafisti o addirittura abbiano finanziamenti con scafisti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sulle ong da anni portiamo avanti una battaglia per la trasparenza. Vogliamo sapere se ci sono dei rischi che alcune ong abbiano contatti con scafisti o addirittura abbiano finanziamenti con scafisti. Quanti migranti vengono salvati in mare e quanti, invece, traghettati con questo metodo”. Lo dice Luigi Di Maio (M5s), vicepresidente della Camera a ‘In mezz’ora’ su Raitre, che aggiunge: “Chi usa il tema delle vite da salvare nel Mediterraneo e’ veramente indegno”.

LEGGI ANCHE Migranti, Zuccaro: “Chiedo l’uso delle intercettazioni. Giusto indagare su ong”

Insomma, prosegue, “noi vogliamo vederci chiaro e le ong oneste ci diano una mano. Alcune Ong chiamate in commissione per esibire i bilanci non si sono presentate”.

Allora “io propongo che le ong che non presentano i bilanci non possono approdare nei porti italiani. Non parlerei di schedare le ong, ma sicuramente servono maggiori controlli. Quello che e’ piu’ importante che le navi ong debbano attenersi alle regole di ingaggio della Marina Militare e della Guardia Costiera”.

LEGGI ANCHE Migranti, Della Vedova: “Su ong polemica stupida, quest’anno record di morti” VIDEO

LEGGI ANCHE Migranti, Grasso: “Da Ong ruolo determinante, sbagliate accuse generiche”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»