Marche, cure domiciliari dei pazienti Covid. Acquaroli: “Importante passo avanti”

francesco acquaroli
Per il Governatore, con l'approvazione in giunta delle linee guida aggiornate "si stringe la collaborazione tra i medici delle cure primarie e il personale delle Usca"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – Per il governatore delle Marche Francesco Acquaroli l’approvazione in giunta delle linee guida aggiornate per le cure domiciliari dei pazienti Covid è “un altro importante passo avanti per il contrasto al virus con l’obiettivo di ridurre la pressione ospedaliera, gestendo efficacemente da casa chi presenta sintomi lievi o moderati”. Il presidente della Regione lo scrive in un post su Facebook ricordando le misure previste dalle nuove linee guida.

Si stringe la collaborazione tra i medici delle cure primarie e il personale delle Usca, sia rispetto al monitoraggio e alla gestione domiciliare dei pazienti che non richiedono l’ospedalizzazione, sia rispetto all’identificazione precoce dei parametri con i quali verranno suddivisi i pazienti e delle condizioni cliniche e il grado di rischio di evoluzione della malattia sulla cui base verranno seguiti- conclude-. Inoltre lo specifico protocollo terapeutico prevede anche l’uso degli anticorpi monoclonali”.

LEGGI ANCHE: Superiori in presenza al 50%, Regione Marche invita i ragazzi a collaborare

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»