Ruanda, fondi africani per il diritto all’acqua

I fondi serviranno a realizzare un piano nazionale di sviluppo di durata venticinquennale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una donazione della Banca africana di sviluppo aiuterà il Ruanda a garantire alla popolazione il diritto all’acqua potabile, uno degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile fissati dall’Onu. I fondi, erogati attraverso un’iniziativa denominata African Water Facility, ammontano a circa due milioni di dollari e serviranno a realizzare un piano nazionale di sviluppo di durata venticinquennale.

Secondo gli esperti della Banca africana di sviluppo, “il Ruanda ha fatto progressi notevoli nel garantire il diritto all’acqua e servizi sanitari efficienti ma i miglioramenti non sono ancora sufficienti per centrare i traguardi fissati dal Ruanda Vision 2020″.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»