Pd, Delrio: “Da Zingaretti fulmine a ciel sereno, ora unità e rapidità”

graziano delrio
"Non essere riusciti a imporre un ministro donna e' una sconfitta per noi. È stata una battuta d'arresto".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sono dispiaciuto perché è stato un fulmine a ciel sereno, ci ha trovati impreparati e ci è dispiaciuto molto, si era deciso di fare il congresso tematico a ottobre poi qualche tensione di troppo ha creato questa situazione”. Cosi’ il presidente dei deputati del Pd, Graziano Delrio, Skytg24, commenta le dimissioni di Zingaretti. E aggiunge: “Nicola non ci sta ripensando, dobbiamo mostrare un segnale di unità e di scelte rapide”.

Ha intenzione di fare il segretario del Partito? “Assolutamente no, io sono capogruppo alla Camera e avremo molto da tribolare in Parlamento”. Una donna leader? “Abbiamo ottime dirigenti politiche, sia donne che uomini, l’importante e’ che sia una persona che venga aiutata, ci vuole uno scatto di unita’ di tutto il gruppo dirigente. Non essere riusciti a imporre un ministro donna e’ una sconfitta per noi. È stata una battuta d’arresto”.

Spostare il Pd piu’ a sinistra? “Se si intende una nostalgia del passato no, se invece si intende che il partito faccia del tema dell’uguaglianza e dell’opportunita’ una sua profonda radice si’. Noi usciremo dalla crisi solo con uno sforzo collettivo, dobbiamo puntare sulle comunita’, le famiglie, le citta’. Non siamo alla ricerca del salvatore della patria, non era Conte prima e non sara’ Draghi oggi”, aggiunge.

Mi sento super garantito dall’agenda di Draghi. Ci e’ mancata una forte iniziativa sul tema ambientale nel governo Conte anche perche’ siamo stati sommersi dalla pandemia”. Il Pd deve stare con il M5s proprio perche’ “abbiamo l’obiettivo della transizione ecologica, per cambiare il nostro modello di sviluppo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»