fbpx

Tg Agricoltura, edizione del 5 ottobre 2019

E’ online l’edizione settimanale del Tg Agricoltura del Lazio:

– MOZZARELLA DI BUFALA DA AMASENO A PATRICA

Se la mozzarella di bufala è un prodotto tipico del basso Lazio, lo si deve ad alcuni allevatori che una trentina di anni fa hanno iniziato a trattenere il latte, munto negli allevamenti del frusinate e solitamente diretto ai caseifici campani, per trasformarlo direttamente. Salvatore Rinna, titolare del Caseificio La Stella di Amaseno, a Patrica, sostiene di essere stato il primo.

– DA QUATTRO GENERAZIONI ARTIGIANI DELLA PORCHETTA DI ARICCIA

Dalle parti di Ariccia, il nome poprchetta e quello della famiglia Cioli sono quasi sinonimi. Gianluca Cioli, amministratore dell’omonima azienda, ama raccontare come fu il nonno a farla apprezzare dentro e fuori i confini dei Castelli romani, organizzando la prima sagra. E come,all’inizio del XX Secolo, perfezionò la ricetta che viene tramandata da 4 generazioni.

– UN CASALE ANTICO NEL CUORE DELL’AREA DEL FRASCATI

Tra le piu’ antiche aziende della zona del Frascati, con 60 ettari di terreno di cui 40 dedicati a vitigni tipici, il Casale Marchese produce vini da oltre 7 generazioni.

– PRESENTATO ALL’ENOTECA LAZIALE IL MARCHIO ‘EATRUSCO’

Festa etrusca a Vyta, l’enoteca laziale di via Frattina, dove Arsial ha ospitato la presentazione di ‘Eatrusco’, marchio di qualità per i prodotti tipici del territorio tarquinese, e lo ha fatto esaltando proprio i sapori della Tuscia con degustazioni di vini, salumi, formaggi e, soprattutto, le preparazioni realizzate dallo chef del ristorante Dino De Bellis.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

5 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»