hamburger menu

Il nuovo logo della Festa del Cinema di Roma è ispirato alla Lupa Capitolina

L'immagine della Lupa Capitolina caratterizzerà anche tutti i premi che la Festa assegnerà quest'anno, di cui tre saranno intitolati a grandi interpreti del cinema italiano: Monica Vitti, Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Alla vigilia della diciassettesima edizione, la Festa del Cinema di Roma (13-23 ottobre) presenta il restyling del suo logo. La rinnovata identità visiva, firmata da The B. Agency, esalta i valori della manifestazione e il suo legame con la Città Eterna: i segni tondeggianti del marchio che ha caratterizzato la Festa del Cinema a partire dal 2007 si trasformano nel più noto ed evocativo simbolo di Roma nel mondo, la Lupa Capitolina.

Un rinnovamento che rappresenta la volontà di coinvolgere l’intera città e le sue numerose tipologie di pubblico anche grazie ai cambiamenti alla struttura della Festa 2022: da quest’anno, infatti, la manifestazione ospiterà un concorso internazionale, i cui film saranno giudicati da una giuria composta da professionisti del mondo del cinema, della cultura e delle arti, e sezioni non competitive, specchio della ricchezza del cinema contemporaneo.

L’immagine della Lupa Capitolina caratterizzerà anche tutti i premi che la Festa assegnerà quest’anno, di cui tre saranno intitolati a grandi interpreti del cinema italiano: per la Miglior attrice a Monica Vitti, per il Miglior attore a Vittorio Gassman, per la Miglior commedia a Ugo Tognazzi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-05T10:50:34+02:00