Fase 2, le aziende riaprono e tornano gli sversamenti nel fiume Sarno

"Non possiamo tollerare che si riporti inquinamento e devastazione laddove la natura stava riprendendo i suoi spazi" dichiara il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Al primo giorno di allentamento dei divieti e di riapertura delle aziende sono ricominciati gli sversamenti nel fiume Sarno. Ho attivato i carabinieri del Noe per controlli e indagini in zona, indagini prontamente partite.
Confermo quindi che tutti gli enti predisposti sono sul posto per controllare e per individuare il colpevole”. Cosi’ il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. “In questo periodo di quarantena – dice – abbiamo monitorato, anche grazie all’attivita’ dei carabinieri e della guardia costiera, che ringrazio, lo stato delle acque e non possiamo tollerare che gente senza scrupoli riporti inquinamento e devastazione laddove la natura stava riprendendo i suoi spazi.
Dobbiamo lavorare ventre a terra per far si’ che il post Covid sia diverso”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»