Associazione Gemme Dormienti: il 6 marzo incontro su medicina di genere

Moderano silvia mari (agenzia dire) e raffaella sirena (ufficio stampa gemme dormienti)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In occasione della Giornata internazionale della donna si svolgerà domani, sabato 6 marzo, un convegno dal titolo ”La medicina personalizzata: dalla parte delle donne”, promosso dall’associazione Gemme Dormienti e con il patrocinio di ROPI – Rete Oncologica Pazienti Italia. Così in un comunicato stampa l’associazione.

I TEMI AL CENTRO DEL CONVEGNO

GEMME_DORMIENTI_8_MARZO

Si parlerà di diritti delle donne in tema di salute, ruolo del terzo settore e l’offerta di Gemme Dormienti Onlus per aiutare le donne a preservare la propria fertilità in presenza di patologie oncologiche o altre gravi malattie croniche. A moderare l’incontro ci saranno le giornaliste Silvia Mari, dell’Agenzia Dire e Raffaella Sirena, ufficio stampa Gemme Dormienti, e le relazioni riguarderanno le terapie oncologiche, le tecniche di preservazione, il SSN, la ricerca genetica in termini di prevenzione e la progettazione sociale declinata al femminile. L’evento offrirà l’opportunità di presentare ufficialmente il progetto pilota di oncogenetica “We are previvors!” promosso da Gemme Dormienti Onlus, che punta a sviluppare un programma di consulenza e screening per l’individuazione delle portatrici sane (definite “previvors”) di varianti patogeniche nei geni BRCA1 e BRCA2, in modo da inserirle in un programma specifico di prevenzione oncologica. Obiettivo dello screening oncologico è quello di intercettare un eventuale tumore in fase precoce e curarlo con efficacia, attraverso terapie poco invasive e a costo ridotto rispetto a un tumore avanzato.

Il progetto- continua l’associazione- va a colmare un vuoto presente nel sistema sanitario nazionale: il SSN, infatti, non prevede di routine uno screening diretto ai parenti di primo grado nel caso di un familiare affetto da carcinoma mammario e/o ovarico. Le pazienti verranno individuate sulla base della familiarità per la malattia, tale processo di identificazione avverrà attraverso la rete medica e informativa con cui l’associazione già stabilmente opera. Un’iniziativa all’avanguardia che dimostra la cura e attenzione che Gemme Dormienti da sempre rivolge alle donne! Per chi seguirà il convegno sono previsti crediti ECM (medici, farmacisti, biologi e psicologi) e l’evento si terrà in modalità FAD (Formazione a distanza sincrona). Ad aprire i lavori Gabriella Pasqua e Mauro Serafini del Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università Sapienza, il Prof. Paolo Marchetti, Paolo Marchetti, direttore di Oncologia Medica presso il Policlinico Umberto I di Roma, e la Dott.ssa Mariavita Ciccarone, presidente di Gemme Dormienti e responsabile scientifica del progetto. Sul sito www.gemmedormienti.it e nei canali social dell’associazioni maggiori dettagli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»