Clima, Copernicus: “Gennaio 2020 il più caldo di sempre”

Lo dicono i dati del Copernicus Climate Change Service (C3S), il programma europeo di osservazione satellitare della Terra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Gennaio 2020 è pressoché alla pari con gennaio 2016 quale mese di gennaio più caldo mai registrato. In Europa, il mese da poco conclusosi è stato più caldo di 3,1 gradi rispetto al periodo di riferimento 1981-2010 e di 0,2 gradi più caldo rispetto a gennaio 2007, il che ne fa il gennaio più caldo registrato in Europa insieme a quello 2016, superato dal gennaio 2020 di appena 0,03 gradi. Lo dicono i dati del Copernicus Climate Change Service (C3S), il programma europeo di osservazione satellitare della Terra gestito dallo European Centre for Medium-Range Weather Forecasts per conto dell’Unione europea.

Per quel che riguarda la temperatura dell’aria superficiale, a gennaio 2020, la temperatura globale era più calda rispetto a qualsiasi precedente gennaio nel set di dati, ma solo marginalmente (di 0,03 gradi) nel caso di gennaio 2016.

Le temperature medie sono state particolarmente elevate in gran parte dell’Europa nord-orientale, in alcune aree di oltre 6 gradi sopra la media dei mesi di gennaio 1981-2010.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»