NEWS:

A Pavia è allarme baby gang, picchiato un 14enne in pieno centro

Lo studente è stato ricoverato per un trauma cranico e diverse contusioni

Pubblicato:03-10-2023 11:50
Ultimo aggiornamento:03-10-2023 11:52
Autore:

baby gang
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – È allarme baby gang a Pavia. Domenica, un giovane 14enne è stato picchiato da un gruppo di adolescenti tra i 15 e 16 anni in pieno centro storico. Lo studente è stato ricoverato per un trauma cranico e diverse contusioni al Policlinico di San Matteo, e secondo i medici è guaribile in 30 giorni.
Il giovane, secondo quanto riporta il quotidiano ‘la Provincia Pavese’, sarebbe stato colpito anche con sassi. Il padre, 55enne di origini egiziane, ha detto che suo figlio è da tempo vittima di aggressioni da parte del branco. Sulla vicenda sono in corso le indagini delle Forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE: Baby gang, in Cdm il ‘decreto Caivano’

CENTINAIO (LEGA): APPLICARE NORME CONTRO BABY GANG

“L’episodio di violenza accaduto domenica pomeriggio in centro a Pavia dimostra che le norme approvate dal governo contro i minori violenti sono giuste e arrivano nel momento opportuno, per combattere un fenomeno ormai diffuso e intollerabile. Al giovane quattordicenne colpito dai bulli va la mia solidarietà e alla sua famiglia l’invito ad avere fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, senza far prevalere l’impulso a farsi giustizia da soli”. Lo afferma il vicepresidente del Senato, Gian Marco Centinaio. “Ora bisogna accertare fino in fondo cosa è successo e capire perché quei piccoli delinquenti sono stati liberi di picchiare ancora la loro vittima, nonostante fossero già stati denunciati. Poi mi auguro che si applicherà fino in fondo il nuovo decreto, anche per dare l’esempio ai loro coetanei e alle famiglie che ignorano o, peggio, coprono i comportamenti violenti dei loro figli”, conclude il senatore della Lega.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy