VIDEO | Expo Sport al Parco Sempione a Milano per gli under 14, c’è anche Malagò

Due giornate - il 5 e 6 settembre - alla scoperta di oltre trenta discipline per i più piccoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Video di Nicolò Rubeis

MILANO – Discipline olimpiche a Milano? Non è ancora il 2026, eppure a Parco Sempione torna Expo Sport, due giorni- 5 e 6 settembre- nei quali i più giovani potranno cimentarsi in oltre 30 specialità diverse, dalle più conosciute a quelle più di nicchia: “Ma l’importante è che i ragazzi- solo per under 14- si divertano e provino le varie discipline. Un piccolo approccio per quelli che possono essere gli sport che praticheranno in futuro“, spiega Nicola Schena, organizzatore dell’evento a cui farà un salto anche il presidente del Coni Giovanni Malagò. Il tutto all’aria aperta e in totale sicurezza, come assicura Schena: “I ragazzi potranno registrarsi dal nostro portale e da lì prenotare l’orario che preferiscono per partecipare. Così gli ingressi saranno regolati e contingentati. Un bellissimo segnale di ripartenza“.

Alla presentazione anche Marco Fichera, campione della scherma e medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016. “Questo villaggio olimpico è anche meglio di quello di Copacabana”, scherza Fichera. “In questo delicato periodo c’è la sensazione che le cose non si possano fare, ma il Comune di Milano dimostra che eventi come questo si possono organizzare, in totale sicurezza. Vogliamo far provare ai bambini sport che non conoscono. Io non ero sicuro di voler fare la scherma quando ero piccolo…“, conclude Fichera.

Alla presentazione, in un Parco Sempione già pieno di bambini, tra campetti da tennis e tiri a canestro, c’era invece Laura Galimberti, assessore all’educazione e all’istruzione: “Questo è un patto di comunità che facciamo con i bambini, lo sport è un’occasione educativa. Con il Comune di Milano poi ci siamo impegnati per far sì che sia un festival dell’inclusione, anche per i ragazzi più sfortunati o che provengono da famiglie con problemi economici”, racconta Galimberti. Molto attesi poi, i tornei tra i vari municipi di Milano, con un ospite speciale nel week-end, il presidente del Coni Giovanni Malagò.

Con un ringraziamento finale che arriva per le federazioni e gli enti coinvolti, e per tutti i volontari, per lo più ragazzi, che aiuteranno nella gestione dei bambini. Una responsabilità ancora più grande per loro, visto che dovranno far rispettare il distanziamento e sanificare i vari palloni e attrezzi utilizzati.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»