Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Minori, Pianoterra onlus lancia la campagna per recuperare il gap della pandemia

pianoterra onlus
L'intervento di Raffaella Sirena
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La pandemia sanitaria ha determinato conseguenze enormi per i minori, soprattutto nei contesti già segnati da disagio e povertà o nei territori carenti di offerte culturali ancor prima del covid-19. Di fronte a questa emergenza educativa, che ha travolto bambini e bambine, sono entrati in azione i progetti di Pianoterra Onlus, in particolare attraverso la campagna estiva di fundraising.

“Nei prossimi mesi intendiamo moltiplicare gli sforzi per ricucire gli strappi educativi e relazionali di questo lungo anno- dichiarano in una nota da Pianoterra Onlus- e accompagnare bambine e bambini nel migliore dei modi all’appuntamento di settembre, recuperando la gioia di stare assieme per giocare e imparare anche all’aria aperta“.

Parte oggi 3 giugno e si concluderà a metà luglio la nuova iniziativa solidale intitolata “Campagna educazione estate 2021”, che servirà a potenziare gli interventi educativi dedicati alla fascia di età 0 e 6 anni e tra 6 e 18 anni nelle sedi di Napoli e Roma. Nel programma ci sono attività ludico-ricreative, gite e visite guidate nei quartieri, nelle aree verdi e nei luoghi di interesse artistico o culturale, inoltre verranno sostenute materialmente le famiglie in difficoltà economica con libri, materiali didattici e tutto l’occorrente per il rientro a scuola a settembre. Come sottolinea anche il deputato Paolo Siani è primario l’investimento per l’infanzia all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza affinché sia garantito a tutti l’accesso a servizi secondo standard di qualità.

“Con il Piano nazionale per l’infanzia finalmente i diritti dei minori sono posizionati al centro dell’azione politica- afferma Paolo Siani- e auspichiamo che per il futuro ci sia un reale cambio di passo. La novità è importante, lo riconosciamo che c’è un’inversione di tendenza, ma è vitale che ci sia un lavoro sinergico e che si assicurino le stesse opportunità tra nord e sud per ridurre le diseguaglianze. Attendiamo i decreti attuativi per gestire i fondi destinati ad asili nido e scuole con seria valutazione dei criteri di impiego di queste risorse”. Nel frattempo, prima che sia avviato questo nuovo corso per il mondo dell’infanzia, è possibile dare subito un aiuto concreto alle tante famiglie che oggi pagano gli effetti della pandemia e che hanno concrete difficoltà, magari perché hanno perso il lavoro. Tra queste storie di difficoltà anche quella di Antonio e Carmela, coppia di Napoli con tre figli, che si sono rivolti al servizio Nest di Pianoterra nella sede partenopea e che rientreranno anche nel programma di settembre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»