Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il monito del Papa: “La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi”

"Penso ad alcuni benefattori della Chiesa, che vengono con l'offerta per la Chiesa e questa offerta e' frutto del sangue di tanta gente sfruttata: per favore portati indietro il tuo assegno, brucialo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

papa francesco

ROMA – “Dio non gradisce il sangue di tori e di agnelli. Soprattutto se l’offerta e’ fatta con mani sporche del sangue dei fratelli. Ma io penso ad alcuni benefattori della Chiesa, che vengono con l’offerta per la Chiesa e questa offerta e’ frutto del sangue di tanta gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata col lavoro malpagato. Io diro’ a questa gente: per favore portati indietro il tuo assegno, brucialo. Il popolo di Dio, cioe la chiesa, non ha bisogno di soldi sporchi ha bisogno di di cuori aperti alla misericordia di Dio”. Cosi’ Papa Francesco nel corso dell’udienza generale di oggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»