Referendum, il fronte del no va in piazza il 12 settembre a Santi Apostoli

Marcucci: "Bene il dibattito interno, il Pd non è una caserma"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA –  Il fronte del ‘no’ al referendum sul taglio ai parlamentari andra’ in piazza. Lo annunciano in conferenza stampa alla Camera, per bocca di Jacopo Ricci, esponente dei Giovani Democratici per il No.

“Noi vogliamo una piazza. Il 12 settembre a Roma in piazza Santi Apostoli”, dice Ricci. Alla conferenza stampa a Montecitorio partecipano anche, tra gli altri, Gianni Cuperlo, Emma Bonino, Riccardo Magi, Gregorio De Falco e Jasmine Cristallo delle Sardine.

LEGGI ANCHE: Referendum, Zingaretti: “Il ‘no’ è una clava per colpire Pd e governo”

MARCUCCI: “BENE DIBATTITO INTERNO, PD NON E’ UNA CASERMA”

“Probabilmente la penso in modo controcorrente (non sarebbe una novità, direte voi!).  Voglio dire che trovo il dibattito, soprattutto dentro il Pd, sul referendum confermativo, molto ricco e molto vivace. I tanti colleghi e militanti che si confrontano sulle ragioni del Si’ e sulle ragioni del No, sono tutti appassionati e a loro modo convincenti”. Lo dice Andrea Marcucci, capogruppo del Pd al Senato.  “Ecco questa ricchezza è un bene da preservare, un bene prezioso quasi unico nel panorama della politica italiana. Siamo un partito di donne e di uomini che pensano con la loro testa, non di follower adoranti. Siamo il partito Democratico, non una caserma”, aggiunge.

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»