Roma, dal 2 al 4 febbraio torna la fiera “International estetica”

La fiera professionale dell'estetica e del benessere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dal 2 al 4 febbraio alla Fiera di Roma torna Roma International Estetica. La manifestazione, organizzata da Fiera Roma e giunta alla dodicesima edizione, sarà un importante luogo d’incontro dei professionisti della bellezza: tre giorni dedicati alla cura del corpo e della mente. Estetica professionale, nail care, beauty trend, relax, sono ancora una volta le parole chiave di Roma International Estetica, dove non mancheranno eventi di intrattenimento, d’informazione e verranno presentate, attraverso dimostrazioni, le ultime tendenze del mondo del beauty soprattutto in tema di nails, total look e massaggi orientali.

“Roma International Estetica è una vetrina importante delle principali novità del comparto cosmetico. Un settore in crescita, che, secondo il Beauty Report 2018, registra circa 11 miliardi di euro di ricavi, esportazioni in crescita del 7,1% per un valore di oltre 4,6 miliardi, un incremento dei consumi interni del 1,7% e una bilancia commerciale record di 2,5 miliardi. Nell’industria della bellezza è in corso non solo una ripresa dei consumi di cosmetici professionali, ma una nuova strategia di ingaggio con consumatori sempre più sensibili alla qualificazione del servizio, di chi lo pratica e dell’ambiente in cui viene erogato.

Per questo Fiera di Roma è la location ideale per essere il punto di incontro con le aziende e il luogo dove fornire formazione sempre più avanzata per creare nuove professionalità nel mondo della cosmesi italiana con il fine di dare alla clientela risposte sempre più personalizzate e di alto valore qualitativo”, afferma Pietro Piccinetti, Amministratore Unico e direttore generale di Fiera Roma.

Roma International Estetica è da sempre aperta alla formazione della professione estetica. Tanti i corsi gratuiti dai convegni per gli operatori di settore agli Ecm aperti ai medici e seminari per le scuole. Verso “Estetica 2020”: il futuro dell’estetica a prova di epidermide. Roma vuole essere sede di Estetica 2020, il nuovo decennio che vede l’estetista proiettata in una crescente evoluzione professionale. Il fil rouge tematico delle tre giornate sarà l’affascinante scienza che studia come l’ambiente che ci circonda, le abitudini di vita e la storia individuale, influenzino l’espressione dei geni codificata nel Dna, a cominciare dalla bellezza esteriore, con interessanti approfondimenti di cultura dermocosmetologica a più ampio spettro.

La Skineco, l’Associazione Internazionale di Ecodermatologia, sottolineerà l’importanza della cosmesi “eco-dermo-compatibile” con la nota dermatologa e presidentessa dell’Associazione, la professoressa Pucci Romano (LunedìI 4 febbraio alle ore 12.30). Le nuove frontiere dell’estetica. Cosmetamorfosi…come sarà il cosmetico del futuro? Per informare il pubblico nei tre giorni di Roma International Estetica un fitto cartellone di incontri divulgativi: 25 incontri tra talk tematici e mini conferenze con cosmetologi, medici estetici e dermatologi grazie ai quali i professionisti del settore potranno dialogare sui temi del benessere della pelle e delle unghie.

Pelle e psiche non sono mai state così vicine. Tra gli altri argomenti si affronterà anche il tema della neuro cosmesi. Il Professore Umberto Borellini- cosmetologo, psicologo e coordinatore di Roma International Estetica- spiegherà l’affascinante network tra pelle, benessere e psiche (Pnei acronimo di PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, quella scienza che indaga i rapporti di reciproca influenza fra psiche, sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario) (sabato 2 febbraio ore 10.30). Crollato il dogma della biologia molecolare secondo il quale il codice genetico tenderebbe a rimanere uguale a se stesso di generazione in generazione, andando incontro soltanto a mutazioni casuali, è sempre più chiaro che emozioni, comportamenti e anche gli alimenti possono interferire con l’espressione del Dna e che l’espressione genica è tutt’altro che fissa e immutabile. Il Prof. Pier Michele Mandrillo, presenterà le virtu’ della sinestetica- i 5 sensi per una bellezza polisensoriale- attraverso una rivoluzionaria apparecchiatura in grado di erogare luci, suoni ed aromi in un unico momento altamente rigenerante per il corpo e lo spirito (ore 11.00).

La nutraceutica in ogni suo aspetto verrà affrontata dal dottor Massimiliano Baccanelli, medico estetico, che nell’arco delle tre giornate dedicate alla bellezza, spazierà dalla nutrizione al termalismo e presenterà un esclusivo limo con caratteristiche antiage sorprendenti. Tra le novità che presenterà sempre Baccanelli, forse la più importante di tutto il congresso, sarà l’agopuntura applicata al campo estetico attraverso la presentazione del libro ‘Manuale di Agopuntura e tecniche correlate in Medicina Estetica”. L’estetica oncologica e l’importanza di diagnosi tempestiva verrà invece trattata dalla Dottoressa Elisabetta Fulgione, dermatologa dell’Università Federico II di Napoli, che approfondirà gli aspetti preventivi che si possono effettuare anche nelle cabine estetiche e come il ruolo dell’estetista possa essere “sentinella” nella prevenzione di neoformazioni tumorali (domenica 3 febbraio ore 11.00).

La Cellulite e la flebologia estetica, saranno invece approfonditi da due luminari: Ugo Miraglia, cardiologo di Roma che parlerà del benessere delle gambe per prevenire la cellulite (sabato 2 ore 15.00) e il Prof. Domenico Amuso, esperto di chirurgia estetica, che per l’occasione presenterà il suo nuovo libro “La cellulite, l’alzhaimer della pelle'(lunedì 4 febbraio ore 11.00).
Il suono della bellezza. Si entrerà nel magico mondo dei sensi e della polisensorialità, con l’intervento di Sergio Mancinelli di Radio Capital che ci accompagnerà con le melodie più adatte a ridurre lo stress. Firmerà le specifiche play list con canzoni emozionali, del buon umore e dei sentimenti, da calibrare nell’arco della nostra giornata. Canzoni indimenticabili in grado di toccare l’anima dei frequentatori di Spa e istituti. (domenica 3 febbraio alle ore 11.30) Medicina estetica: viaggio nella storia ed analisi di alcune tra le principali tecniche. Scopo del corso Ecm per Medici Chirurghi specialisti in Dermatologia e Venereologia, Medicina Fisica e Riabilitazione, Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Medicina Generale ed Odontoiatri, è quello di illustrare una carrellata dei principali trattamenti in ambito medico-estetico. Corso organizzato dai dottori Paolo Bastianelli e Francesco Di Felice (Medico Chirurgo).

“Partendo da quelle che sono le finalità preventive della medicina estetica e dalla presa in carico del paziente, tramite le tappe del check up estetico e cutaneo, considereremo in dettaglio le caratteristiche farmacologiche e cinetiche della tossina botulinica ed il suo meccanismo d’azione, apportando una utile trattazione di anatomia dei principali muscoli del volto. A seguire verranno elencate le principali tecniche iniettive per quanto concerne il botox e le maggiori tecniche di impianto dei filler per la ridefinizione dei volumi del volto. Si darà spazio alla intradermoterapia elencando le principali indicazioni in ambito estetico. Verrà poi aperto un focus sulla p.r.p. (plateled rich plasma) e sui vari trattamenti ad essa correlati”, illustra Paolo Bastianelli Direttore Scientifico del corso Ecm.

Tutto quello che c’è da sapere sul benessere olistico e orientale. Per una cura del corpo a 360°, non mancherà la sezione dedicata al massaggio dove una attenzione particolare sarà rivolta a conoscere meglio il mondo del benessere olistico.
A questo settore sarà dedicata anche una sessione informativa con convegni volti ad approfondire le arti olistiche e orientali praticate in Italia. Shiatsu, reiki, taiji, posturale saranno alcune delle pratiche dimostrate a Roma International Estetica.
In più, si parlerà con gli esperti di riflessologia plantare, di cristallogia (non come terapia ma applicata al benessere) e di Fiori di Bach, non solo per le persone ma anche per i nostri amici animali. Alla parte convegnistica curata da Mariella Turrà, responsabile del settore olistico, parteciperanno tante associazioni di professionisti del settore e l’Asi, associazioni sportive italiane, che comprende tra le sua fila oltre 100 discipline delle arti olistiche e orientali.

Il mondo del Nail. Un’ampia area della Fiera sarà dedicata al fashion nail, con anticipazioni sui colori della nuova stagione e sui prodotti dalla composizione innovativa, con masterclass aperte al pubblico. Tra i tanti argomenti della kermesse, quello di domenica 3 febbraio sarà mirato all’universo delle unghie.
Siamo sicuri che le metodiche ed i prodotti utilizzati nel nail world, non possano causare danni? Le risposte arriveranno dall’autorevole Aideco, l’Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia che, con Alessandra Vasselli, docente del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetologiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, farà chiarezza definitivamente su questo tema per la sicurezza dei consumatori affrontando le fake news nell’universo onitecnico (10.30 -11.00). Aideco sarà presente anche nel padiglione 2 con un infopoint per fornire informazioni al pubblico.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

31 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»