AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Bengalese a Tor Bella Monaca per una casa popolare, lo picchiano in quattro

ROMA – “Picchiato perché straniero“, anche se in possesso della cittadinanza italiana, “e beneficiario di un alloggio popolare”.

È quanto sarebbe accaduto lunedì scorso a un 52enne, originario del Bangladesh, a Tor Bella Monaca, il quale ha denunciato la vicenda al commissariato di Polizia Casilino Nuovo.

LA VICENDA

Secondo quanto raccontato, ad aggredirlo con calci e pugni, in largo Ferruccio Mengaroni, quattro ragazzi italiani tra i 20 e i 25 anni ai quali stava chiedendo informazioni per raggiungere la casa popolare assegnatagli dal Comune.

“Qui non c’è posto per te”, avrebbero detto i ragazzi strappandogli le carte, che aveva in mano, prima di aggredirlo brutalmente.

“Abbiamo presentato denuncia per lesioni con l’aggravante dello sfondo razziale“, ha spiegato Paolo Palma, avvocato del 52enne.

H.D. è in Italia da 26 anni e lavora in un ristorante. “Ha un figlio laureato e un altro disabile, mentre lui è cardiopatico- ha dichiarato il legale- È ottavo in graduatoria tra gli aventi diritto all’alloggio popolare. Dopo l’aggressione, in Comune gli è stato detto di portare la denuncia, così gli avrebbero cercato un altro alloggio in un luogo diverso“.

30 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988