Scamarcio a Otto e mezzo difende Raggi: "Topi a Roma? Ci sono anche a New York" - DIRE.it

Lazio

Scamarcio a Otto e mezzo difende Raggi: “Topi a Roma? Ci sono anche a New York”

ROMA – Nella puntata del 27 novembre di Otto e mezzo ospiti sono l’attore Riccardo Scamarcio e l’esponente del Movimento Cinque Stelle Alessandro Di Battista. Nel corso del programma di La7 condotto da Lilli Gruber si parla di cosa riserverà il futuro al leader grillino una volta abbandonato il parlamento, ma anche di Alitalia e dell’ammistrazione della Capitale ad opera della sindaca Raggi.

Su quest’ultima questione Gruber chiama in causa l’attore pugliese il quale dichiara di non trovare differenze tra la Roma di oggi e quella degli anni passati. La conduttrice allora incalza: “Quindi è sempre mal amministrata?”. Scamarcio replica ricordando l’articolo del New York Times che parlava dei topi a Roma: “Ma voi siete mai andati a New York? Al semaforo a Manhattan, a East Village, aspetti che scatti il verde con una pantegana grossa così”. “Allora abbiamo capito che forse Scamarcio voterà per voi”, punzecchia Gruber rivolgendosi a Di Battista. Pronto Scamarcio nel zittire la conduttrice: “Scusa perché dici questa cosa? Dai topi. Io parto dalle cose positive”.

Scamarcio: “Il nuovo film di Sorrentino piacerà a Silvio Berlusconi”

Altro argomento caldo affrontato durante la puntata del 27 novembre è il ritorno in campo dell’ex premier Silvio Berlusconi. In ‘Loro’ il nuovo film di Paolo Sorrentino incentrato sulla vita del leader di Forza Italia, Scamarcio interpreta Gianpaolo Tarantini, l’imprenditore che procurava le ragazze per le famose cene eleganti di Arcore.

“Loro piacerà a Berlusconi perché è un bel film- dichiara l’attore -un film di Sorrentino può essere solo un bel film. Il film non parla solo di Berlusconi, parla molto di noi. Il film si chiamo ‘Loro’, insomma..”.

28 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»