Lazio

Roma, anziana segregata si salva lanciando messaggio dalla finestra

ROMA – Cinque ore chiusa in una stanza, si salva grazie ad un bigliettino. Pomeriggio da incubo per una donna di 88 anni che intorno alle 13 è rimasta vittima di due uomini che hanno tentato di rubarle in casa dopo essersi spacciati per tecnici del gas.  Una volta entrati nell’appartamento in via Anastasio II, i due finti tecnici con uno stratagemma hanno fatta entrare la donna in una stanza e l’hanno chiusa a chiave. Inutili le urla. I due uomini, con accento italiano, hanno passato al setaccio la casa per poi andarsene senza rubare nulla.  Per salvarsi, la signora rimasta prigioniera in casa sua, ha scritto un messaggio di aiuto su un foglio di carta e lo ha lanciato dalla finestra. Per fortuna un passante ha raccolto il biglietto e ha chiamato la Polizia.  Gli agenti dopo aver contattato la figlia della donna sono riusciti ad entrare in casa intorno alle 18 mettendo fine alla brutta avventura dell’anziana.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

27 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»