Soundgarden. Arte, musica e cinema a Napoli dal 2 giugno

soundgarden_logoNAPOLI – Arte, musica e cinema all’aperto nel cuore di Napoli: questi gli ingredienti di Soundgarden, il giardino urbano del suono, lo spazio pronto a riempire le serate estive napoletane grazie alla sinergia tra le realtà più attive sul territorio nel settore dell’intrattenimento.

Neapolis Festival, Stella Film, Ufficio K, Neuhm, Intolab, Lanificio 25 fanno rete creando un calendario di eventi al via il 2 giugno alla Mostra d’Oltremare, nell’area adiacente al Giardino dei Cedri costituita da un capannone destrutturato con giardino. Soundgarden si è fatto promotore anche dei lavori di ristrutturazione dell’area. Ogni settimana grandi nomi della musica come il gruppo indie statunitense Blonde Redhead e il celebre dj sudafricano Black Coffee.

Il giovedì sarà dedicato al legame tra film e musica, accomodati su insolite sedute, con una selezione di pellicole a cura di Stella Film: primo appuntamento il 4 giugno con The Rocky Horror Picture Show e l’after party a tema con i Criminal Candy.

Il venerdì è tempo di Live con cantautori e band da tutto il mondo, a cura di Neapolis Festival, Ufficio K, Lanificio 25, Intolab.

Il sabato sarà la serata dedicata alla dance tra house e musica elettronica, a cura di Neuhm.

Il mercoledì si balla con la tec-house dei Time Machine e la domenica con il meglio della tecno a cura dei Details, si apre il 2 giugno con il party dei Finally.

soundgarden“Si è scelto di privilegiare la struttura abbandonata nota come Padiglione Bruciato che con le aree limitrofe presenta tutte le caratteristiche funzionali per poter accogliere al meglio le attività ed i servizi previsti, ma soprattutto il suo recupero e riattualizzazione – spiega l’Architetto Pierluigi Russo, progettista dell’allestimento – da qui la possibilità di ‘altre vite’, la sfida dei desideri del presente alla sub-cultura dell’abbandono e della non cura. Operazione tanto più ispirativa e suggestiva in una metropoli che è diventata essa stessa luogo comune per indicare i danni del lasciar andare, del non valorizzare, facendo perno sul tanto che comunque c’è, sul tanto che comunque resiste”.

Tre le aree protagoniste a Soundgarden: Art Gallery, spazio chiuso per le esposizioni artistiche curate da Gianluca Resi; Garden Bar all’aperto e Urban Floor all’aperto, circoscritta dalla cornice del padiglione bruciato. L’area food rispetta la filosofia del luogo offrendo prodotti campani di qualità a cura della Salumeria Upnea. Soundgarden rientra nel programma del Giugno Giovani del Comune di Napoli. Media partners dell’evento sono Campania Rock, Zero e DLSO.

Qui la pagina Facebook

27 Maggio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»