Tornano i treni diesel, s’infuriano i Comuni del Mugello

binariFIRENZE- Sulla linea ferroviaria Faentina “sono ricomparsi i vecchi Aln“, i treni a motore diesel che determinano “un peggioramento del servizio, come lamentano i pendolari, con ripetuti disservizi e disagi sulle corse principali utilizzate da lavoratori e studenti. In particolare, vecchi convogli e carrozze strapiene sulla corsa da Borgo San Lorenzo per Firenze delle 6,48 e non solo. Anche questa mattina”. Lo scrive in una nota l’Unione montana dei Comuni del Mugello che “stigmatizza questa situazione sollecitando Trenitalia a risolvere i disagi e auspicando che al più presto sulla linea circolino tutti treni Minuetto, di nuova generazione, come assicurato peraltro dalla Regione Toscana”.

Per il presidente Federico Ignesti e il vicepresidente e assessore ai trasporti dell’ente, Paolo Omoboni, “le condizioni in cui i pendolari stanno viaggiando non sono degne di un paese civile. La situazione che ci segnalano e documentano- affermano- è grave e inammissibile e siamo convinti che l’impegno della Regione a migliorare il trasporto ferroviario debba continuare, con treni Minuetto e un servizio efficiente. La linea Faentina è assolutamente importante per il Mugello”.

Diego Giorgi

giornalista

26 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»