‘Lezioni’ ai pediatria su malattia Duchenne; Fuma un 15enne su 3; Diabete 1, in Italia 40 casi ogni 100 mila

MALATTIA DUCHENNE, FIMP FORMA PEDIATRI SU DIAGNOSI

Arriva ‘Peter Pan’, il nuovo progetto della Fimp per formare e sensibilizzare i pediatri di famiglia sulla diagnosi precoce della malattia rara di Duchenne. A spiegarne gli obiettivi è Paolo Biasci, presidente nazionale della Fimp. 

RICORSO DI MASSA IN PEDIATRIA, CIPE-SISPE-SINSPE AIUTANO COLLEGHI

La Federazione CIPe-SISPe-SINSPe aiuta i colleghi che vogliono accedere alla specializzazione in Pediatria con un ricorso proposto da “uno dei più importanti studi legali d’Italia”. La preadesione è gratuita, ma la scadenza è il 4 novembre. Coloro che compileranno il form e vorranno procedere con il ricorso potranno usufruire di un prezzo agevolato.

SIGARETTE PER UN 15ENNE SU 3, A PISA SIMRI DÀ ‘UN CALCIO AL FUMO’

Si stima che al mondo sono 7 milioni le persone che muoiono per il fumo di sigarette. In Italia sono 90 mila, senza contare che si comincia a fumare prestissimo. Il 30% dei 15enni fuma già e qualcuno prova tra gli 11 e i 12 anni. Addirittura 1 bambino su 2 ha un genitore fumatore in casa. Numeri importanti che hanno spinto la Simri a promuovere nelle scuole italiane la campagna ‘Dai un calcio al fumo’, iniziata nel 2015 a Torino, replicata a Roma, Napoli e a Pisa quest’anno. La presenta Maria Elisa Di Cicco, pediatra dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana ed esponente della Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili.

RICERCA E FORMAZIONE, SUCCESSO PER SCUOLA ESTIVA SINEPE

“In continuità con i presidenti precedenti porteremo avanti un lavoro già iniziato da anni, come supporto alla ricerca scientifica e all’innovazione”. Parte da qui Licia Peruzzi, presidente eletto della Società di nefrologia pediatrica, ma effettivo a novembre in occasione del congresso nazionale, per ricordare anche le altre novità, tra cui la scuola estiva di nefrologia pediatrica.

DIABETE DI TIPO 1, IN ITALIA FINO A 40 CASI PER 100.000 ABITANTI

“Il diabete di tipo 1 ha un’incidenza media nel nostro paese dagli 8 ai 15 casi per centomila abitanti. In alcune zone, in particolare la Sardegna, la prevalenza è molto più alta e si arriva a 40 casi per centomila abitanti. Il dato più allarmante è l’aumento progressivo della malattia, di circa il 3% di casi di diabete di tipo 1 l’anno per cause non ancora ben comprese”. Lo fa sapere Stefano Cianfarani, responsabile della UOC di Diabetologia dell’Ospedale Bambino Gesù e ordinario di Pediatria dell’Università Tor Vergata, che racconta alla Dire le novità in termini di cura.

25 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»